Bau si gira, gara tra cuccioli aspiranti star

Sono teneri, allegri, pieni di amore per la vita e di voglia di scoprire il mondo. Insomma, sono bambini. O cuccioli? Perché, tra i piccoli della specie umana e i loro migliori amici, c’è molto in comune. «I bambini si identificano spontaneamente nei cuccioli», spiega la psicologa infantile Maria Rosaria Mancinelli, psicologa infantile «proprio perché hanno molto in comune». E per questo, cagnolini e bambini festeggeranno insieme il «Supercuccioli Day», domani dalle 10,30 in poi, all’Atelier Gluck Arte, in via Gluck 45 (tel. 331 9963519). L’occasione è la mostra «Bau, si gira!» dedicata agli attori a quattro zampe, come Lassie, Rin Tin Tin, Beethoven e i cinque golden retriever protagonisti del nuovo film Disney «Supercuccioli nello Spazio», appena uscito in Dvd e Blu Ray.
«Meglio un cane attore che un attore cane» ha commentato Massimo Perla, specializzato nell’addestrare gli animali per il cinema, che recentemente ha lavorato anche per il film «Angeli e Demoni», con Tom Hanks, oltre che con tutti i più famosi registi italiani, come Mario Monicelli, in «Cari Fottutissimi Amici». «La locandina con tutti i protagonisti che fanno i propri bisogni insieme e che è esposta nella mostra - racconta Perla - è frutto della mia ostinazione. Monicelli, infatti, non credeva che il cane avrebbe alzato la zampa proprio al momento giusto. Invece il mio attore Shonick l’ha fatto, e pure guardando nella telecamera».
Grandi e piccini sono invitati a visitare l’esposizione insieme ai propri cani e a farsi fotografare con loro. L’animale più simpatico sarà protagonista di una copertina del mensile Argos. La giuria sarà formata da rappresentanti di Argos, Walt Disney Studios Home Entertainment, Scuola Italiana Cani Salvataggio e dell’Ufficio diritti Animali della Provincia di Milano.
Un momento speciale sarà riservato a tutti i cuccioli di Golden Retriever, la razza a cui appartengono i protagonisti di Supercuccioli nello Spazio: un rappresentante del Retriever Club Italiano - Sezione Golden decreterà quale cucciolo, per simpatia e carattere, sarà il Superamico 2009. Il film, infatti, si basa sull’affinità di personalità tra i cagnolini e i loro padroncini: ci sono il mangione Budderball, compagno del ragazzino più paffuto, la vezzosa Rosebud, amica di una fanciulla sempre in rosa, Mudbud lo sporcaccione, B-Dawgh che balla il rap con il suo padroncino, e Buddha, che vive in una casa orientaleggiante con un bambino molto mistico.
La colonna sonora della festa sarà la canzone Siam Supercuccioli, cantata dal vivo dall’autrice Laura Suan, insieme ai bambini del coro Anghelion Green di Nembro.
«Vogliamo dare un messaggio di amore per gli animali, ma anche di rispetto», ha commentato l’organizzatore dell’evento Enrico Ercole ripercorrendo il loro contributo nella storia del cinema ma soprattutto, insegnando ai bambini che «un cane ha una personalità proprio perché non è un peluche». Al termine, regali per tutti, umani e quattrozampe.