Baudo: «La tv? È un supermarket»

«La tv italiana va male. La televisione dovrebbe essere attenta ai problemi del Paese. Dovrebbe essere più intelligente, più colta». Lo ha detto Pippo Baudo, intervistato da alcune emittenti private siciliane mentre riceveva il titolo di socio onorario del Rotary club di Acireale. Baudo ha aggiunto che: «La tv è diventata solo un grande ipermarket. Non insegna più niente e anzi contribuisce al degrado culturale del Paese con programmi che, purtroppo, non hanno niente. Non dico che la tv debba essere maestra di vita, ma un minimo di cultura in più non nuocerebbe agli spettacoli. Invece sembriamo in una alcova dove si esibivano le famose donne che una volta stavano nelle case chiuse».