Baudo vola, gli anarchici distrutti

L’ex moglie di Pitt è uscita dall’isolamento, scioccando il pubblico con «Derailed» un giallo dove diventa perfida

da Milano

È stata un’altra domenica difficile per Mediaset. Dopo le ultime due in cui è andata in onda in diretta la fine dell’esperimento Serie A, l’altro ieri gli ascolti di Canale 5 hanno toccato un punto proprio basso. A sfavore della rete Mediaset c’era l’assenza del campionato di calcio (lo show riprenderà domenica prossima con il debutto di Enrico Mentana), ma i risultati negativi si sono avuti soprattutto in prima serata dove la fiction storica Sacco e Vanzetti non è arrivata neppure al 14 per cento di share (13,68 e 3 milioni 231 mila spettatori), tanto che ieri sera la seconda parte è stata spostata su Rete 4 e su Canale 5 è andato in onda Prima o poi mi sposo. A Mediaset non si aspettavano un risultato così negativo, anche perché è una fiction ben confezionata. Ma agli spettatori interessano di più le avventure della professoressa Pivetti (share 31,75 per cento e 7.829.000 spettatori) su Raiuno.
Ma ieri la Rai ha sbancato l’Auditel soprattutto grazie a Roberto Benigni. La performance dell’attore insieme a Pippo Baudo (in cui ha parlato di guerra, amore e soprattutto del suo ultimo film La tigre e la neve) ha superato il 40 per cento di share, con un picco negli ultimi minuti del 48,66. E la media di Ieri, oggi e domani (le ultime due ore del contenitore domenicale) in cui erano ospiti anche Katia Ricciarelli e Claudio Baglioni è stata del 40,69. Per Baudo è un nuovo momento d’oro, dopo gli anni bui di conflitto con la Rai. Richiamato per salvare una Domenica In che alla fine dell’estate era data per spacciata nel confronto con la nuova accoppiata diritti del calcio più Bonolis, ora si trova di nuovo in cima alla cresta. Con i più grandi nomi che fanno a gara per andare in trasmissione, da Fiorello a Benigni. Quest’ultimo, dopo il grande show da Celentano, conferma un suo momento particolare: mentre in televisione ogni volta ammalia gli spettatori, al cinema non ottiene più il successo di una volta: La tigre e la neve ha incassato solo 14 milioni di euro (Pinocchio alla stessa settimana di programmazione - la quinta - ottenne tre anni fa 23 milioni di euro). Domenica prossima da Baudo ci sarà Robin Williams.