Bcc, primo gruppo bancario

da Milano

Le banche di credito cooperativo contano complessivamente 3.563 sportelli, 4 milioni di clienti, 96 miliardi di raccolta e circa 81 miliardi di impieghi.
Se nel 2004 il sistema bancario è cresciuto per la raccolta del 8,5% e per gli impieghi del 8,4%, le 438 banche di credito cooperativo (Bcc) presenti in Italia sono cresciute del 9,2% nella raccolta e del 12,8% negli impieghi.
Una realtà, quindi, che via via si è sempre più radicata nel territorio, tanto che su 789 banche operanti nel nostro Paese ben 438, pari al 56%, sono Bcc. Il radicamento sul territorio è testimoniato anche dalla composizione degli impieghi. Più del 50% delle risorse impiegate dalle Bcc va infatti alle piccole e medie imprese (che poi rappresentano il 95% delle imprese italiane), e alle famiglie.
«Fare banca oggi - ha sottolineato il presidente di Federcasse, Alessandro Azzi, nel corso dei lavori del tredicesimo convegno del Credito cooperativo, che si conclude oggi a Parma - vuol dire crescere puntando sul rafforzamento della collaborazione di rete e non sulla grande dimensione. Per questo stiamo definendo una Carta della Coesione che fissi nuove regole di governance di sistema, all’interno del quale potranno trovare spazio anche soluzioni tecniche innovative, come il nuovo Fondo di protezione della clientela del Credito cooperativo, capace di tutelare i clienti delle Bcc oltre le garanzie normali previste dalla legge».