La Bce alza i tassi: così cambiano i mutui

La Banca centrale europea ha varato l'attesa stretta monetaria, aumentando un quarto di punto sui tassi di riferimento della zona euro. Il tasso minimo sul rifinanziamento principale sale così a 2,25%. Trichet ha quindi ignorato gli appelli dei governi: «Nessuna pressione ci può influenzare». Una prima conseguenza per le famiglie arriverà con i mutui che saranno più cari: l’aggravio scatterà soltanto a giugno se le rate vengono pagate ogni sei mesi. Il ministro Tremonti commenta che «la decisione non è eccitante in termini economici».