Bce: "Ancorare le aspettative sull’inflazione per evitare la volatilità"

Trinchet chiede di mantenere un livello dei tassi adeguato e avverte: "Nella crescita economica i rischi sono al ribasso. Lo scenario non cambia"

Bruxelles - "Il dovere della Bce è ancorare le aspettative sull’inflazione per evitare ulteriore volatilità dei mercati finanziari". Il governatore della Bce, Jean Claude Trichet, ha precisato che "per questo siamo impegnati a mantenere un livello dei tassi adeguato, ancorato all’inflazione". Tuttavia, il numero uno della Banca centrale europea è fermamente convinto che sulla crescita economica i rischi "siano al ribasso": "Lo scenario non cambia".

Sistemi di gestione dei rischi "Da questa crisi dobbiamo trarre molti insegnamenti in termini di gestione dei rischi". Dal momento che le banche hanno sottovalutato i rischi derivanti dalla crisi dei mutui subprime, il presidente della Bce ha invitato ad "attivare sistemi di gestione dei rischi per rafforzare la capacità di assorbire l’impatto di una crisi". Per questo Trichet ha ribadito la necessità di "rafforzare la cooperazione tra le banche centrali e le autorità di supervisione".

Correzione "molto significativa" dei mercati trichet ha confermato l'importanza di non lasciare isolati gli interventi per iniettare liquidità nei mercati monetari. A questi deve seguire una posizione di politica monetaria ferma nei confronti delle aspettative inflazionistiche. "Il riferimento alla missione fondamentale della bce, cioè il mantenimento della stabilità dei prezzi nel medio periodo - ha spiegato Trichet - è stato subito interpretato come la conferma che francoforte non intende seguire la federal riserve in una manovra al ribasso dei tassi di interesse".