Bce La crisi è grave e sincronizzata

La crisi mondiale «è grave e sincronizzata» mentre sulla ripresa «l’incertezza è ancora eccezionalmente elevata». Lo afferma la Bce nel bollettino di gennaio. A pesare «per un tempo prolungato» saranno soprattutto «gli effetti delle turbolenze finanziarie». Poi il monito: «I provvedimenti straordinari decisi sinora comportano oneri considerevoli per le finanze pubbliche in numerosi Paesi dell’area euro. Se non saranno riassorbiti a tempo debito, peseranno in modo particolarmente negativo sulle nuove generazioni e su quelle future».