Dopo Bce e G20 volano le Borse

Il Dj Stoxx 600, che fotografa l'andamento dei titoli del Vecchio Conetinete, segna un +4,49%: rialzo maggiore delle ultime sei settimane. Milano +4,76%. Vola Fiat: +27,12% 

Milano - E se il momento peggiore della crisi fosse passato? Sembrano chiederselo gran parte degli operatori delle Borse mondiali e forse cominciano a crederci, specie in Europa, dove si sono maggiormente sentiti gli annunci del G20: l’indice Dj stoxx 600, che fotografa l’andamento dei principali titoli quotati nel Vecchio continente, è cresciuto del 4,94%, il rialzo maggiore delle ultime sei settimane. Ma è stata una seduta di euforia per tutti i listini europei, una corsa agli acquisiti che ha poggiato sulla chiusura in aumento di oltre quattro punti di Tokyo e sulla conferma con l’avvio molto sostenuto di Wall street che anche negli Stati Uniti almeno per qualche ora circola un po' di ottimismo.

L'Europa vola Ed è stata proprio l’apertura della Borsa americana a rafforzare nel pomeriggio la corrente di fiducia sulle piazze azionarie continentali, un trend che ha portato il listino di Francoforte a crescere di oltre sei punti percentuali. Lo hanno seguito da vicino Parigi, Amsterdam e Stoccolma in rialzo di oltre cinque punti, mentre le altre principali piazze azionarie si sono "accontentate" di un aumento di circa quattro punti. Bene ha fatto anche la discesa dei tassi d’interesse decisa dalla Banca centrale europea, al di sotto delle attese, ma con il contemporaneo annuncio che si potrebbe tagliare ancora.

Fiat ci crede Però a molti analisti appare chiaro che alcuni settori azionari hanno spiccato il volo sulla speranza di una ripresa a breve. È il caso ad esempio dell’automobile, contagiata dal boom Fiat, il cui titolo è cresciuto del 27,12% sulla fiducia all’amministratore delegato Sergio Marchionne che sta definendo i termini dell’alleanza con Chrysler. Nel comparto, fortissimi rialzi si registrano anche per Porsche (+16,57%), Michelin (+16,55%), Daimler (+15,64%), Bmw (+14,84%), Renault (+13,94%) e Peugeot (+13,73%). L’aumento minore è stato fatto segnare da Volkswagen, il cui titolo è cresciuto del 3,97%. Questa la chiusura degli indici dei titoli guida delle principali Borse mondiali: Londra +4,28%, Parigi +5,37%, Francoforte +6,07%, Madrid +4,69%, Milano +4,76%, Amsterdam +5,14%, Stoccolma +5,05%, Zurigo +3,26%, Tokyo +4,40%.