La Bce sgrida l'Italia: ha allentato gli obiettivi di risanamento

"L’Italia - si legge nel bollettino trimestrale della Bce - deve attenersi con rigore al percorso di moderazione del disavanzo programmato dal governo per il 2013".

La Banca centrale europea bacchetta l'Italia, ricordandoci che il nostro Paese ha "considerevolmente allentato gli obiettivi di risanamento". La critica è contenuta nell’analisi trimestrale sulle finanze pubbliche inserita nel bollettino mensile della Bce. Secondo Francoforte il percorso di risanamento previsto nell’ultimo piano di stabilità "deve essere rispettato rigorosamente, in modo da minimizzare i rischi di sforare il limite del 3 per cento" del rapporto deficit-Pil. "Questa - ricorda la Bce - sarà una sfida chiave per il nuovo governo". In sintesi il messaggio è abbastanza chiaro: non si sgarra rispetto agli impregni assunti.

Il risanamento di bilancio "più graduale" indicato nel nuovo programma di stabilità dell’Italia per la Bce presenta dei rischi, rappresentati da "un’evoluzione macroeconomica peggiore delle aspettative" e "un rallentamento delle entrate rispetto alle dinamiche ipotizzate nonché maggiori spese".

I dati sull'occupazione

Le condizioni del mercato del lavoro nell’area dell’euro si sono costantemente deteriorate negli ultimi trimestri, a causa della debole attività economica e degli aggiustamenti del mercato del lavoro in corso in diversi paesi dell’area. La Bce ricorda che "gli indicatori previsionali, come per esempio quelli basati sulle indagine campionarie, non segnalano alcun miglioramento nel prossimo futuro". La scarsa creazione di posti di lavoro e le deboli aspettative congiunturali emerse dalle indagini, sottolinea la Bce, "suggeriscono un ulteriore incremento della disoccupazione nel breve termine". 

Rischi al ribasso per l'area euro

La Bce "continua a ritenere" che le prospettive conomiche per l’area dell’euro "siano soggette a rischi al ribasso, fra i quali la possibilità di una domanda interna e mondiale più debole delle attese e una lenta o insufficiente attuazione delle riforme strutturali nei paesi dell’area".

 

 

 

 

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 13/06/2013 - 10:44

Se non li rispetta cosa fate, ci fate uscire dall'Europa? Paura, neeeee.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Gio, 13/06/2013 - 10:45

Se non riduciamo la spesa, dove vogliamo andare? La BCE ha ragione.

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Gio, 13/06/2013 - 10:46

E cosa aspettiamo a uscire dall'euro e da questa Europa criminale e mafiosa, basta farci comandare da questi, il nostro problema non e il debito ne la corruzione ne la spesa pubblica, il nostro problema e la mancanza di sovranità monetaria e politica basta con questi criminali banchieri.

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Gio, 13/06/2013 - 10:46

BASTAAAAAAAA! BASTA CON LA BCE, CON L'EUROPA, CON LA GERMANIA E CON L'EURO. COSA ASPETTIAMO A FARE LA RIVOLUZIONE? NON ABBIAMO PU' NIENTE DA PERDERE. MOLLIAMO TUTTO. TUTTI IN PIAZZA PRONTI A FARE QUALUNQUE CASINO PUR DI USCIRE DA QUESTO INCUBO. BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 13/06/2013 - 10:47

ma non si capisce perchè! fino a pochi giorni fa, letta aveva chiesto di allentare i controlli e la rigidità, e ci avevano detto: ok va bene! ora ci sgridano? a me sembra che a chiedere di sgridare siano i soliti comunisti italiani vogliosi di far cadere il governo letta... :-) mah....a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca....

Ritratto di serjoe

serjoe

Gio, 13/06/2013 - 10:49

L'unica risposta: FUORI DALL'EURODISASTRO. I conti veri li faremo con la BANCA D'ITALIA.

giovanni PERINCIOLO

Gio, 13/06/2013 - 10:50

Bravo Draghi ma dicci, alla Francia il cui presidente non più tardi di pochi giorni fa alla ricezione della lettera con le "istruzioni" per risanare i conti francesi ha bellamente e pubblicamente rinviato al mittente le stesse chiedendo all'Europa di non immischiarsi dei suoi affari interni, cosa hai risposto?? Intanto grazie ai buoni uffici di Olli Rhen la Francia ha già ottenuto due anni di dilazioni e per il resto Hollande ha detto che farà li ".azzi sui"!

pagano2010

Gio, 13/06/2013 - 10:56

accontentati che voleva bloccare aumento dell'iva e abolizione dell'IMU? lo fate non vi compriamo più fette considerevoli di BTP in asta....

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 13/06/2013 - 10:57

E poi i traditori del PD (e molti del PDL) dicono di volere "PIU' EUROPA". BASTA!!! Il Giappone ha svalutato e adesso le prospettive di crescita sono passate dal +3,5% al +4,2%, noi se continuiamo a far comandare questi crucchi assassini ci becchiamo 20 anni di recessione.

Libertà75

Gio, 13/06/2013 - 10:58

Allora, uno che si piglia sui 50mila euro al mese di stipendio, mi aspetto che non spari stupidaggini. La crisi dei paesi europei passa attraverso la mutualizzazione dei debiti con interessi intorno all'1 - 2%, strumenti per fare questo ce ne sono in abbondanza, con questa soluzione le risorse si riconcentrerebbero sul lavoro e non sulla finanza, ma se glielo devo spiegare io stiamo messi male, molto male, anzi peggio

topogigio100

Gio, 13/06/2013 - 11:09

BASTAAAAA EUROPAAAAA AVETE ROTTO I C.......NI !!!! ANDATEVENE TUTTI A F...C......

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 13/06/2013 - 11:10

Cosa ci eravamo già messi in testa? Di essere, forse,uno stato sovrano?

Ritratto di pinoavellino

pinoavellino

Gio, 13/06/2013 - 11:10

Non c'è niente da fare.... Questi ci vogliono morti politicamente e economicamente. Penso sia l'ora di prendere una decisione su questa nostra permanenza ad oltranza nell'euro che ha distrutto la Nazione ed affamato il nostro popolo. Certo così non si va più avanti.

Benado

Gio, 13/06/2013 - 11:12

Draghi sgrida l'Italia,lui spieghi agli Italiani quanto segue: Lo stipendio che prendeva alla Banca D'Italia era molte volte superiore a quello del suo collega Usa. Lui e i suoi amici, che hanno preso stipendi da nababbo,non hanno nulla di che rimproverassi? Il Giornale, perché non fa una indagine al riguardo? Greespain prendeva 1/5 di quello di Draghi ,dovrebbe trattenere 1/10 di quello percepito e riconsegnare allo Stato Italiano il resto. Lui e' uno che ha portato l'Italia al fallimento. Ripeto, riconsegni immediatamente quanto indebitamente percepito. Il Giornale, al riguardo faccia una campagna per sensibilizzare l'opinione pubblica. Non possiamo paragonare il Governatore Usa con uno staterello come l'Italia. Con quale faccia Draghi

hectorre

Gio, 13/06/2013 - 11:15

uscire dall'euro si può,si deve...non c'è più alcun margine per risollevarsi da questa siruazione...con la nostra sgangherata liretta tenevamo testa a potenze mondiali,ora con l'euro siamo in rincorsa da 13 anni senza aver cavato un ragno dal buco.....e sará sempre peggio.......ci sarà la svalutazione? ben venga,si tornerà ad esportare e non avremo paesi esteri che dettano l'agenda politica italiana......referendum subito!...mi sono rotto dei soloni che considerano l'euro indispensabile!

janry 45

Gio, 13/06/2013 - 11:15

Avanti ndre,avanti ndre,che bel divertimento.....Un giorno ci lodano e l'altro ci sgridano.Ma può una nazione ed un popolo intero vivere in questo modo? Usciamo dall'euro e dall'unione europea, che specialmente a noi italiani non serve a niente in quanto noi siamo l'Europa.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 13/06/2013 - 11:18

mortimermouse: un pò come sui processi a berlusconi, a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca....

idleproc

Gio, 13/06/2013 - 11:24

L'idea che potrebbe anche venire, non solo a noi italiani, è di fare una rammazzata unica di tutti i "GoldmanBoys" e di chi gli ha tenuto bordone nei vari paesi europei e di sbatterli in galera.

m.m.f

Gio, 13/06/2013 - 11:26

HA ALLENTATO IN QUANTO SAREBBE ARRIVATO IL MOMENTO DI TAGLIARE A META IL NUMERO PARLAMENTARI E SENATORI. LORO LO SANNO...................E COME SEMPRE FANNO I FURBI MA PER FORTUNA A QUESTO GIRO C'E' LA BCE A GUARDARE................ VAI A VEDERE CHE FINALMENTE HANNO LE GAMBE SEGATE QUESTA VOLTA!!!

fabio tincati

Gio, 13/06/2013 - 11:27

ma se in Italia ci sono solo 7.000.000.000 di lavoratori trasformatori su un circa 35milioni in totale con cosa pensano di mettere a posto i conti?! Facciamo produrre una cosa che costa 10 per venderla a 50 per pagare anche quelli che non producono?!E poi ci mettiamo su anche una bella iva al 22% tot. 61.Non prendeteci in giro l'Italia è fallita per colpa dei suoi amministratori demagoghi mediocri inutili interessati più alle mutande di Berlusconi che ai diritti degli italiani!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 13/06/2013 - 11:29

Chi è Draghi??? Draghi + 1992 + Britannia

marco1977

Gio, 13/06/2013 - 11:30

Sig. Benado,guardi che Draghi,da quando è alla BCE non ha fatto altro che aiutare il nostro paese.... ha abbassato i tassi ora ridotto quasi a zero,ha comprato titoli di Stato... cose che ci han dato una grossa mano.Ma meglio dare la colpa a lui piuttosto che ai nostri magna magna che continuate a votare.

mazzarò

Gio, 13/06/2013 - 11:31

ci avete ro-o-o-otto il c., ci avete ro-tto il c....

aitanhouse

Gio, 13/06/2013 - 11:32

stiamo distruggendo tutto, il buono ed il cattivo, stiamo creando un deserto dove la recessione continuerà a colpire fino a moltiplicare disoccupati , disinvestimenti, delocalizzazioni, chiusura del restante tessuto produttivo. E' di giornata l'annuncio che la marina militare ridurrà da 60 a 20 le unità navali; bel risparmio ! ed il personale,i cantieri, e tutto l'indotto con manodopera e tecnologie , che fine faranno? Continuiamo pure a lusingarci che risolveremo i nostri problemi in europa.

Higgs

Gio, 13/06/2013 - 11:34

Le Banche Centrali sono una banda di criminali; non sono incompetenti, sono criminali. Le politiche di austerita' si impongono quando l'economia va a mille: quando l'economia e' in recessione le misure di austerity sono procicliche e quindi accentuano la recessione. Loro sanno e ci vogliono uccidere perche' vogliono la distruzione delle nazione e l'avvento del superstato non democratico controllato da elites finanziarie come la loro. Sanno quello che fanno, e perseguono sistematicamente l'obiettivo, lucidamente e freddamente. Vogliono la fine delle imprese, vogliono lo sfascio, poi arriveranno loro, i nostri salvatori. Chi non lo capisce e' cieco o cerebroleso. L'astensione crescente nelle elezioni e la crescente sfiducia nella politica locale sara' la giustificazione "morale" per la distruzione delle nazioni: diranno....visto che i vostri non sono capaci, ci saremo noi a salvarvi.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 13/06/2013 - 11:36

La, Germania, la Spagna e la Francia non devono rispettare il limite del 3% di debito Statale, anzi per loro e previsto un prolungamento dei tempi per rientrare nel limite del 3%!, questa ingiustizia nei nostri riguardi la dobbiamo al fatto che noi abbiamo una sinistra che nel passato non ha difeso gli interesi del Paese, chi vá all,Estero é infanga il Paese é un Premier eletto dal Popolo verrá sempre preso a merda in faccia, nessun Tedesco, o Spagnolo oppure Francese si é permesso di offendere il proprio paese come Hanno fatto i sinistronzi del PDPCI! nei passati 20 anni, chi semina vento raccoglie tempesta, chi non difende il proprio Paese é i propri interessi verrá trattato a pesci in faccia, é questo noi lo dobbiamo a dei politici come Dipietro é Bersani!.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 13/06/2013 - 11:44

servo di Wall Street. Criminale.

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Gio, 13/06/2013 - 11:46

X marco1977 certo che la colpa e dei nostri, quelli che continuano ad andare in Europa con le mani giunte e quelli che continuano a dire che ci vuole più Europa per far contenti i loro amici banchieri a Bruxelles. Siamo in coda alla Grecia e al suo popolo ho usciamo da questo incubo europeo o siamo destinati a morire.

Ritratto di mark911

mark911

Gio, 13/06/2013 - 11:52

Il concorrente Italia respira ancora per cui è necessario il colpo finale!!! Quando poi il nostro Paese non avrà più industria (i magistrati aiutano anche loro vedi Ilva o caso Augusta) ed uscirà dal G8 la Germania potrà crescere ancora meglio ! Altro che Europa unita qui è la giungla dove vige la legge del più forte!

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Gio, 13/06/2013 - 11:53

@grisostomo - Finché possiamo dire: questo è il peggio vuol dire che il peggio ancora può venire. W.Shakespeare

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Gio, 13/06/2013 - 11:55

Una volta contro Brenno ci fu Marco Furio Camillo che mise le cose a posto e ricacciò i barbari. C'è ancora in Italia un uomo capace che non sia un buffone ?

Otaner

Gio, 13/06/2013 - 12:00

Meglio uscire da chi ci comanda che non si rende conto al baratro in cui siamo precipitati. Professore Brunetta glielo dica lei alla Germania che bisogna cambiare rotta se vogliamo salvarci, non è col rigore e l'aumento delle tasse che si risolve il problema che ci soffoca, anzi lo peggiora.

Ritratto di Eduši

Eduši

Gio, 13/06/2013 - 12:05

FUORI DALL'EURO SUBITO, ANCHE SE E' GIA' TARDI, MA NON E' MAI TROPPO TARDI

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 13/06/2013 - 12:17

So che è inutile ripeterlo,ma l'inizio della fine è stata l'adesione al trattato di Maastricht; abbiamo svenduto la sovranità nazionale e la possibilità di battere moneta,coloro che hanno firmato quel trattato andrebbero processati come traditori del popolo italiano,invece abbiamo corso il rischio di ritrovarne qualcuno come pdr.Siamo nel teatro dell'assurdo.

fabio tincati

Gio, 13/06/2013 - 12:21

Metternick verso il 1810 la restaurazione "L'Italia una semplice espressione geografica!" Gianni Agnelli,venti anni fa"se Berlusconi perde perde solo lui,se vince lui perdiamo tutti noi"Chi c'è dietro quei partiti populisti?!Un paese dove i politicanti non hanno ideali,ma solo fame di soldi ed esibizionismo,dove va?! 4500 aziende tra il varesotto ed il comasco,nel 2012,si sono trasferite nel canton Ticino e quante ne sono fallite?.Vogliamo tornare ai tempi di Metternick? Sarzosky ha fatto fuori Gheddafi per gli accordi sul gas fatti con l'Italia.l'Italia Il Paese della moda: la Cina ha aperto in via Montenapoleone,le aziende commerciali italiane,per poter vendere,vanno in Cina Bangladesh,Corea ,India,Etiopia Romania,Etc.etc per produrre a bassi prezzi altrementi chiudono Il know out rimane là.E questo sarebbe il villaggio globale? Noi con gli immigrati sui barconi(da mantenere) e l'oriente con i ns. tecnici?!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 13/06/2013 - 12:24

@ Higgs - D'accordissimo con lei.Vi è la lucida volontà di distruggerci con una strategia scientificamente elaborata, sul piano politico,economico,sociale e morale.

Giacinto49

Gio, 13/06/2013 - 12:24

La situazione in cui siamo era prevedibile già trenta anni fà. Già da allora, ma anche ancora prima, si è vissuto al di sopra delle possibilità producendo al di sotto del necessario. In più si è continuato ad assumere caterve di nullafacenti nella P.A. solo per assicurarsene il voto. Non è stato solo l'euro che ha rovinato l'economia ma anche, e soprattutto, la visione demagogica del lavoro per cui si doveva guadagnare smepre di più producendo sempre meno. Orari di lavoro ridotti, festività a tutto spiano, assenteismo e menefreghismo dilaganti hanno impoverito definitivamente quello che stava già in piedi per miracolo. Dove mai, infatti, si poteva pensare di fare debiti (per decenni) per far fronte alla spesa pubblica fatta soprattutto di stipendi (in gran parte immeritati) e commesse gonfiate dalle tangenti? L'Europa fà con noi quello che ognuno di noi farebbe nei confronti di un amico spendaccione: ci chiede di essere più attenti nell'impiego delle nostre risorse, che poi sono anche le loro.Hanno ragione!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 13/06/2013 - 12:26

Chi è Draghi??? Draghi + 1992 + Britannia

Ritratto di _alb_

_alb_

Gio, 13/06/2013 - 12:26

Lo scopo del TRADITORE DELLA PATRIA Draghi è distruggere completamente l'economia italiana in modo tale da poter far comprare per un tozzo di pane i gioielli che rimangono ai SUOI AMICI affaristi. Fuori da questa Europa. Al MURO I TRADITORI DELLA PATRIA.

scapellato

Gio, 13/06/2013 - 12:27

avessimo un governo con dei coglioni darebbero immediatamente il via alla doppia circolazione monetaria lira / euro e dareberro la possibilita di pagare o in euro o in lire. voglio proprio vedere se a francoforte farebbero la voce grossa.

mr.jhon

Gio, 13/06/2013 - 12:27

noi italiani, quasi tutti, ci meritiamo calci nel sedere da TEDESCHI,FRANCESI, COMUNISTI,BERSANIANI ETC. solo quando avremo il coraggio di scendere in piazza con i forconi capitanati da un personaggio che i rimbambiti di regime continuano a ridicolizzare e tentare di distruggere, questo personaggio e' GRILLO, continueremo ad andare sempre peggio sino alla morte civile. Questi rimbambiti che fanno finta di governarci e di informarci con falsità ci stanno prendendo per il K...lo. Possibile che non lo capite? Fuori dall'euro, fuori dalle palle tutta questa classe politica vecchia, MARCIA e rincoglionita, vogliamo giovani, non nell'eta' ma nelle idee e nel coraggio di non farci comandare come schiavi dai nostri stessi politici che fingono di governarci. Avere il coraggio di mandare i Kartoffen a fan..k..lo. Basta, basta veramente.

Marzia Italiana

Gio, 13/06/2013 - 12:29

Di tutto si parla tranne che di tagliare la spesa pubblica. Tasse si, tasse no; lavoro ai giovani; risarcire le imprese, ripristinare i fondi della cassa integrazione... tutto tranne che ridurre i costi dell'amministrazione pubblica! Il che significa, dove li trovano questi fondi? Spremendo i cittadini piu' abbienti, che altri non sono che coloro che, potrebbero forse ancora dare un po' di lavoro. Be' spremeteli, finiteli e anche questi ultimi finiranno tra le file dei nuovi poveri. E' solo questione di tempo, se non tagliano la spesa pubblica, riducono drasticamente il numero dei parlamentari, sequestrano i beni di coloro che hanno rubato, invece di interditrli per soli 5 anni dalla vita pubblica (vedi Fiorito) ecc.... Ma da questo orecchio, nessuno ci vuol sentire!

Benado

Gio, 13/06/2013 - 12:37

mrco1977, CIO' CHE HA FATTO ALLA BCE , NON GIUSTIFICA UNO STIPENDIO 5 VOLTE SUPERIORE A QUELLO DI GREESPAIN, HA COMPIUTO UN FURTO NEI CONFRONTI DELL'ITALIA.MIGLIAIA DI PERSONE COME LUI,HANNO PORTATO L'ITALIA AL FALLIMENTO. Marco 77 mi spieghi perché Greespaiin ( USA ABITANTI 4.5VOLTE L'ITALIA) doveva prendere 1/5 lo stipendio di Draghi? In galera lui e chi glielo ha permesso.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Gio, 13/06/2013 - 12:39

E' ora di mandare a quel paese UE, OCSE, BCE, STURMTRUPPEN e compagnia bella. Ogni giorno se ne inventano una, e meno male che noi abbiamo fior fiore di esperti economisti oltre che fini strateghi politici! Suvvia , un po' di coraggio, stacchiamogli la spina. Soffriremo un po' poi ci risolleveremo. Non dimenticare mai che siamo Italiani, siamo unici al mondo e sopravviviamo sempre.

baio1969@libero.it

Gio, 13/06/2013 - 12:39

Ma come ? B. non aveva detto che ci restituiva l'IMU e aboliva l'IRAP ? E adesso come si fa ?

Marzia Italiana

Gio, 13/06/2013 - 12:40

andrea78andrea - il nostro problema e' anche l'euro, ma principalmente quello che ha elencato lei: debito, corruzione, spesa pubblica, altroche'! Non e' l'Europa criminale e mafiosa, ma la nostra gente. Siamo noi la causa del nostro male, non ci rimane che piangere noi stessi! E la nostra classe politica, presente e passata, che ci ha portato in questo stato per incompetenza, corruzione ed eccesso di privilegi ed abusi, che ama chiamare "diritti acquisiti". E di un popolo compiacente fin quando gli arrivava la pagnotta.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Gio, 13/06/2013 - 12:40

Forse se chi ci ha governato negli ultimi dodici anni avesse pensato un pò di più ai problemi dell'Italia e meno a quelli suoi oggi non saremo ridotti nelle condizioni di un paese a sovranità limitata

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Gio, 13/06/2013 - 12:41

Forse se chi ci ha governato negli ultimi dodici anni avesse pensato un pò di più ai problemi dell'Italia e meno a quelli suoi oggi non saremo ridotti nelle condizioni di un paese a sovranità limitata

Soldato

Gio, 13/06/2013 - 12:43

Nobel per l'economia cone Mundell, Stiglitz, Krugman, Amartya Sen, Friedman (buonanima), Mirrlees e scenaristi come Luttwak lo hanno detto in tutte le salse che se non usciamo dall'euro siamo spacciati!! Ma chi altri ce lo deve dire??

AG485151

Gio, 13/06/2013 - 12:44

RAGAZZI NON FATEVI FUORVIARE La via maestra è sempre una sola : TAGLIARE LA SPESA PUBBLICA A TUTTI I LIVELLI. Di quanto ? Di quanto serve per non chiudere la Ditta.Degli 800 mld di euro all'anno se ne possono tagliare 80 senza alcun sforzo e via via fino a oltre 200 se si fa sul serio. E in 10 anni diventiamo il paese più ricco del mondo.RAGIONATECI SU E VEDRETE CHE NON C'E' ALTRA VIA.Non c'entrano euro,bce,ecc. Non è colpa dell'euro se l'apparato pubblico spende sempre più di quello che incassa.Prima sprecava e rubava in lire , adesso in euro.Domani ancora in lire o marenghi o quello che fosse.

moshe

Gio, 13/06/2013 - 12:45

Se in Italia si pretende di attuare il pareggio di bilancio, quest'ultimo deve essere esteso A TUTTE LE SINGOLE REGIONI; in caso contrario sarà come sempre il nord a dovere colmare i vuoti abissali di alcune regioni !!!!! Al di là di questa considerazione (non da poco), continuo a sostenere che con prima ci stacchiamo dalla ue con meglio sarà, il primo ad uscirne può uscirne bene, con più si aspetta peggio è.

agosvac

Gio, 13/06/2013 - 12:46

Forse il reale, principale , problema della Bce è che la sua sede si trovi a Francoforte. Evidentemente l'aria che si respira in quel di Germania è deleteria per l'intelligenza!!! Forse Draghi invece di occuparsi della disastrata Italia dovrebbe chiedere alla Bundesbank perchè compra titoli di Stato tedeschi contro quelle che sono le direttive europee.Forse invece di "preoccuparsi" per le decisioni della corte costituzionale tedesca dovrebbe dire alla stessa corte che non ha alcuna giuridizione sull'Europa ma solo, eventualmente, sulla Germania!!! Vorrei vedere cosa succederebbe in Germania ed in Europa se la"nostra" Corte Costituzionale giudicasse illegittime le interferenze tedesche sulla gestione finanziaria della bce!!!!!!! Tutti i pecoroni ad aspettare le decisioni tedesche, e nessuno che ha il coraggio di attivare le proprie armi per neutralizzare quelle tedesche!!! Eppure qualsiasi gioco si gioca in due o tre o più giocatori.La Germania è uno Stato dell'Ue non è l'Ue. Invece di aspettare tremebondi le decisioni della Corte tedesca, si dovrebbero attivare le Corti Costituzionali di tutta Europa per controbattere le scemenze tedesche!!!!!Chi cazzo se ne fotte( vi prego di scusare la volgarità) se alla Germania non sta bene che la bce cerchi di salvare l'Europa, quello che importa è che il resto dell'Europa si possa salvare.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Gio, 13/06/2013 - 12:48

@Marzia Italiana - gli statali votano e non solo PD. Non è un caso che gli ultimi generosi aumenti di stipendio agli statali li abbia dati il Berlusca. Per tagliare la spesa statale l'Italia va commissariata dalla Troika come ha già fatto per la Grecia.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 13/06/2013 - 12:55

italiani schiavi felici e ignoranti

albertzanna

Gio, 13/06/2013 - 14:52

Leggo certi commenti, tipo quello di tale CORVO ROSSO, che mi fanno capire tutta l'immaturità dei difensori dell'Unione Europea e li fanno riconoscere come gente di totale e profonda ignoranza economica. Chi ci portò in Europa? Mai sentito parlare di un certo Prodi, di un tale Ciampi, che non hanno mai combinato nulla di positivo in vita loro, di una sinistra che si è infilata compatta nel culo di sacco che ci ha portati a questa crisi? E del perché la sinistra è favorevole a restare in Europa? La risposta è semplicissima: fino a che l'Italia seguirà i diktat dei potenti in Europa, Merkel in primis, ma Draghi buon secondo a fare gli interessi della BCE, che nonostante il nome non è la banca centrale europea ma solo una banca di investimenti, questa gente farà di tutto perché il paese continuo a svenarsi, per favorire altre economie e l'accumulo di ricchezza da parte dei soliti noti, che vorrebbero già mandare al macero questo governo raccogliticcio per sostituirlo con un vero governo della sinistra, dove i soliti noti stravedono per aumentare le tasse ed impoverire sempre di più i bravi italiani, quelli che sanno lavorare e produrre PIL, che i soliti noti odiano perché sanno che se noi, veri italiani, prendiamo il sopravvento loro sono destinati alla rottamazione, soprattutto dei loro ricchissimi privilegi.

aquiladellanotte55

Gio, 13/06/2013 - 14:55

xGiacinto 49, quello che lei dice lo trovo condivisibile al 100%, ma il suo è un grido nel deserto perchè molti di quelli che in questo forum e in tanti altri, sbraitano contro Draghi, la BCE, l'Europa fanno finta di non capire che i responsabili diretti o indiretti siamo noi Italiani TUTTI che abbiamo approfittato o accettato lo spolpamento dello stato di politici e apparati statali vari.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Gio, 13/06/2013 - 14:56

Sacrifici? Si .. si può fare, portiamo un paio di capretti, accendiamo un bel falò e vai col sacrificio!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 13/06/2013 - 14:59

sono semplicemente ridicole le giustificazioni dei comunisti e perfino i loro attacchi su berlusconi :-)

Marzia Italiana

Gio, 13/06/2013 - 15:00

Anch'io sgrido l'Italia, e sono anni che la sgrido: lo stato spende TROPPO!!!! L'Europa ha ragione, dobbiamo fare economia. Ma non vogliono tagliare, nessuno vuol mollare! Allora ve lo dico io come si fa: si eliminano tutti coloro che sono entrati per grazia ricevuta e con la lista bloccata. Hanno diritto di restare solo coloro che sono stati eletti dal popolo, i quali occuperanno cariche in base alle loro competenze e qualifiche! Gia' cosi' si elimina un bel po' di zavorra. Si taglino provincie ed enti locali. Non fa niente che c'e' gente che rimane senza lavoro, perche' verra' riassorbita nei nuovi lavori che lo stato creera' secondo le nuove esigenze della societa' di oggi. Basta con i lavori parassitari! L'importante che lo stato si assicuri che un membro di ogni famiglia mantenga l'impiego. Dopodiche', eliminati i privilegi/abusi delle classi politiche/dirigenti, ridimensionati stipendi e pensioni d'oro,confiscati i beni ai mafiosi e ai politici ladri, ci saranno abbastanza soldi per ristrutturare gli impieghi statali, che finalmente saranno produttivi ed efficienti. Ecco come si trovano i soldi, non spremendo i cittadini!

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Gio, 13/06/2013 - 15:03

Facciamo un asse degli straccioni, con Grecia Spagna e Portogallo tanto già ci chiamano pigs! Facciamo una moneta unica... Il peso mediterraneo e siamo tutti allegramente pronti ad accogliere i turisti nordeuropei, per le ferie ecc

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Gio, 13/06/2013 - 15:03

Traditori d'Italy? Certo che sì, molti Economisti e Media hanno tradito l'Italia con i loro articoli di soloneria applicata e soprattutto Draghi,Napolitano,Monti e Magistrati con l'Express Media Group De Benedetti pur di attaccare il Cav, sono vincitori e santoni come l'abbronzato Obama che, per vincere ha usato il web per poi tradirli? Lo rileggerebbero dopo lo scandalo“ Datagate?”Spiare è giusto e sacrosanto per la Sicurezza, ma cimicizzare Popoli come i nostri Magistrati, a senso unico, ma Nixon nel '62 col “ Watergate Complex“ non fu messo sotto accusa, l'impeachment dimissioni e condannato? Obama usato al rovescio l'Art. non scritto che piace a certi magistrati nostrani per far fuori il Cav che “ Non poteva non sapere ” perchè mai applicato a Sinistrorsi come pure per Osama, anche se, dal suo ordine ha ignorato il 1°emendamento della Carta dei Diritti degli Stati Unisti D'America?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 13/06/2013 - 15:13

L'unico sacrificio che ancora non ci è stato chiesto è quello delle rituali 15 vergini da ardere sul rogo allestito sullo spiazzo antistante la BCE a Francoforte.

aquiladellanotte55

Gio, 13/06/2013 - 15:25

memphis 35. Se le trovassimo !!!!!

m.m.f

Gio, 13/06/2013 - 16:03

NO CHIEDONO FINALMENTE CHE LA META' DEI SENATORI,DEI PARLAMENTARE,DELLE AUTO BLUE,DELLE PENSIONI D'ORO,DEI LORO ASSURDI PRIVILEGI RUBATI AI CITTADINI VENGANO MENO. E SRA' COSI QUESTA VOLTA.

eloi

Gio, 13/06/2013 - 16:05

Non so dir sia giusto o no uscir dall'euro. Una cosa mi prmtto di dire. Se usciremo non saremo i soli a farlo, altri Stati aspettano chi farà la prima mossa. E' di questo che BCE e Berlino hanno paura.

coccolino

Gio, 13/06/2013 - 16:11

RIDURRE LE SPESA PUBBLICA NON E' UN SACRIFIO, VOGLIAMO COMINCIARE?

SERGIO.COSTIERA

Gio, 13/06/2013 - 16:36

Non lamentiamoci delle bacchettate della BCE o dei problemi dell’Euro! Ce le siamo cercate. I problemi di squilibrio sono nostri, non da oggi. Sono stati alimentati irresponsabilmente nel tempo da chi si è avvicendato per decenni alla guida del Paese. Ora sono arrivati al pettine. Si cercano risorse, che non ci sono e non si pensa a fare quello che le comuni famiglie fanno nei momenti di vacche magre e come le famiglie italiane stanno facendo in questi anni, riducendo le spese. Bisogna che ci si renda conto che con una spesa pubblica che supera il 50% del Pil il sistema Paese non ha prospettive di crescita, ma solo di ulteriore involuzione. Non ci sono cure diverse: fintanto che non si attuerà un convinto e serio programma di radicale riduzione della spesa pubblica, dalle inefficienze, agli sprechi, all’architettura dello Stato, alle spese della politica, alle megaretribuzioni, all’assistenzialismo e via discorrendo, ci troveremo in situazioni sempre peggiori, fino all’ingovernabilità: continuazione del trend dei consumi in calo, della produzione in flessione, dell’aumento delle insolvenze e dei fallimenti, della disoccupazione: e dove si troveranno allora le risorse per gli ammortizzatori sociali? Si confida ancora nel sommerso? Bella prospettiva, alla faccia dei programmi di lotta all’evasione! Siamo attenti, che siamo pericolosamente vicini al momento del “si salvi chi può”.

moshe

Gio, 13/06/2013 - 16:37

In aggiunta a quanto ho già scritto, concordo pienamente con chi dice che bisogna eliminare gli sprechi abissali del nostro stato, i costi della politica, della giustizia inefficiente ed incapace, dei dipendenti statali in sovrannumero, degli insegnanti che paragonati ad un lavoratore del privato lavorano quasi la metà del tempo, delle migliaia di portaborse parassiti, di tutti gli stabili che lo stato e le regioni affittano per sè quando poi si scopre che hanno un'infinità di stabili di proprietà, delle carceri costruite e mai utilizzate (ed a questo proposito, tutti gli stupidi politici che gridano al sovraffollamento delle carceri, cosa fanno?), ad aeroporti ed ospedali costruiti e mai utilizzati ... ... ... tutto questo perchè abbiamo una CLASSE POLITICA DI ME...!!!

Holmert

Gio, 13/06/2013 - 17:34

Caro Draghi, ma come potrebbe fare l'Italia a risanare se non lavora più nessuno, se deve sovvenzionare milioni di persone con cassa integrazione e indennità di disoccupazione, se deve mantenere tanta gente che non dà e produce nulla, in cambio. Insomma quasi tutte le entrate fiscali vanno via per sovvenzionare ammortizzatori sociali, SSN, e tanti altri carrozzoni statali, regionali, provinciali etc. Dove czzo li potrebbe prendere più i soldi per risanare? Magari tirare il sangue dalle pietre. Cosa impossibile. Da grandi economisti quali siete, perchè avete messo su una fetecchia del genere chiamandola Ue? Nessuno si era accorto che era un insieme di falliti e di nazioni con un debito pubblico da portare i registri in tribunale? E' come se si accettasse in un circolo nautico gente che non sappia nuotare. Ci avete ficcato in un imbuto ed ora spetta a voi tirarci fuori, senza ammazzarci naturalmente.

frabelli1

Gio, 13/06/2013 - 18:19

Allora fuori dall'euro, non dall'Europa, così la Germania rimarrà col culo a mollo, non esporterà più nulla.

Marzia Italiana

Gio, 13/06/2013 - 18:20

Bisogna smantellare interament questo sistema statale e burocratico, che è stato costruito negli anni da ogni politicante di turno a proprio uso ed abuso! Riforme subito con valore retroattivo a partire da oggi. Manteniamo un parlamento e senato strapieno di gente, e poi abbiamo bisogno di andare a chiamare i saggi! E allora tutta questa folla d'incompetenti a cui diamo stipendi astronomici, che la vogliamo? A casa subito! ( odio usare un'espressione grillina, ma ci vuole!) e teniamo ci SOLO i cosiddetti saggi!

Ritratto di padania

padania

Gio, 13/06/2013 - 18:44

Questo e parte di quelle associazioni Massoniche che hanno creato il disastro economico mondiale, P1 P2 P3 solo le P3-8 li possono bloccare.

Ritratto di romy

romy

Gio, 13/06/2013 - 18:45

Ma finiamola,se deve perire il popolo solamente,i più fessi e deboli,allora vi sbagliate di grosso,ci avete atterrati in 13 anni di euro,adesso non ti ci mettere anche tu,che la testa ci sbatte di brutto.

Ritratto di Baliano

Baliano

Gio, 13/06/2013 - 18:56

... bisogna fare questo, bisogna fare quello, crescita e sviluppo, occupazione, meno tasse, più consumi e via la filastrocca quotidiana, convegni, dichiarazioni, interviste... Chiacchiere che si rincorrono da mesi, da anni. Avete visto qualcosa di pratico, di fattivo, oltre le tiritere e le promesse anche di questo governo? -- Le uniche certezze sono due: I politici intanto non rinunciano a un solo Euro, mentre la gente comune, deve saper continuare a praticare fori sulla cinghia ( la gente però, mica i politici ). Ora lo dice anche la BCE e se lo dice questa, allora è una promessa che manterrà, senza nemmeno scommetterci. ---------

pasquale_tibur

Gio, 13/06/2013 - 19:24

Basta con i sacrifici per i cittadini. Ora devono farli coloro che occupano poltrone pubbliche super retribuite. Chiedo alle forse poetiche al governo di tagliare l’enorme spesa improduttiva e parassitaria, e abbassare la pressione fiscale.

gianfranco1966

Gio, 13/06/2013 - 19:51

sentite qui la situazione è disastrosa piu di quanto ci fanno vedere. io NON SONO MAI SCESO IN PIAZZA MA LE COSE SONO DUE. O ANDIAMO FUORI DA QUESTO CAZZO DI EURO E EUROPA CON LE BUONE OPPURE CON LE CATTIVE...CON LA FORZA PERCHE NON VOGLIO CHE L ITALIA DIVENTI UN PAESE DEL TERZO MONDO. SILVIO ANCHE TU TI DEVI CONVINCERE CHE ORMAI SIAMO AL LIMITE...FORZA TIRA FUORI I COGLIONI PER FARE QUESTA COSA PERCHE IN ITALIA SOLO TU CI PUOI PORTARE FUORI D questo disastro.....forza!!!!!!!

gianfranco1966

Gio, 13/06/2013 - 20:04

veramente sono allibito...sento persone che dicono..la colpa non è dell euro ma degli sprechi italiani......ma siete proprio della stupida gente.....ma non vedete che con l euro l economia in europa è al collasso???? che cazzo vuol dire ci sono stati troppi privilegi... qui è l economia che è mortaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa senza crescita senza economia si va alla catstrofeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee fare i tagli che dite voi non serve a un cazzooooooooooooooooooo peggiori la situazioneeeeeeeeeeeeeeeeeeee. caso mai dopo che ritorniamo alla lira e ricominciamo a crescere allora si potra fare questo discorso. ma adesso fuori dall euroooooooooooooooooooooo

disalvod

Gio, 13/06/2013 - 20:55

MA PERCHE' DOVETE PRENDERE PER I FONDELLI IL SOLITO POPOLO NEL DIRE CHE ANCHE A VOI SONO STATI CHIESTI DEI SACRIFICI?QUALI SONO STATI I VOSTRI SACRIFICI?

Ritratto di martinitt

martinitt

Gio, 13/06/2013 - 22:27

Sacrifici no per chi ha già poco, tagli agli stipendi elevati e verifiche a tappeto per scovare gli evasori fisca

Ritratto di martinitt

martinitt

Gio, 13/06/2013 - 22:48

No a sacrifici per chj ha già poco, tagli agli stipendi elevati nel pubblico e nel privato, scovare gli evasori fiscali ed i falsi invalidi, reprimere l'assenteismo. Favorire le piccole Imprese ad assumere oltre i 15 dipendenti mantenendo gli attuali vantaggi. Limitare il numero degli immigrati in Italia dove il lavoro non c'è neanche per gli Italiani, dove un laureato non trova lavoro neanche a fare lo spazzino.

brunog

Ven, 14/06/2013 - 01:02

Chi crede che l'uscita dall'euro sia un toccasana si illude, stessa cosa quando si e' entrati. L'euro mette solo in evidenza che il sistema Italia non funziona e va sistemato, purtroppo da italioti si spera che la crisi passi restando tutto come prima. Non e' colpa della Germania, dopo tutto se il nord si lamenta che deve sostenere il sud, e' ovvio che per la Germania l'idea di trainare i paesi del sud Europa e' impensabile. Per non divagare troppo, l'Italia dovrebbe adottare una pubblica amministrazione come quella tedesca, vediamo chi si tira indietro.

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Ven, 14/06/2013 - 01:36

Leggo da alcuni commenti, c'è gente che ancora crede alle baggianate, spesa pubblica, corruzione, bisogna tagliare ecc... che la colpa della crisi siamo noi italiani. Allora siamo colpevoli pure della crisi in Grecia, della Spagna, del Portogallo, del Irlanda, della Slovenia e di quel che pian piano succederà (e sta già succedendo OLANDA) ai paesi del nord. Poveri cristi come vi comprendo, attaccati ad ascoltare maiali europeisti criminali. In questa Europa pochi banchieri criminali godono sostenuti da un ammasso di capre che gli credono.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Ven, 14/06/2013 - 06:00

europa si o anche no, ma la spesa pubblica va ridotta, e non ne parlano nemmeno!!!!!!

Benado

Sab, 15/06/2013 - 15:55

Fuori dall'euro e in galera i responsabili.

Benado

Sab, 15/06/2013 - 15:57

Un imbianchino con la lira chiedeva 100.000 Lit al giorno, con l'euro chiede 100€,abbiamo fatto un ottimo affare ,