La Bce taglia ancora: tassi al 2 per cento

Il costo del denaro scende di mezzo punto: la Bce ha deciso un nuovo taglio e ora è al 2%, il livello minimo dalla nascita dell’euro. Abbassati di un punto anche i tassi sui depositi. La Banca d’Italia ha diffuso il suo bollettino con le previsioni per il 2009: il Pil italiano crollerà del 2% prima di risalire di appena lo 0,5% nel 2010. Ma il ministro Tremonti minimizza: «Torniamo al 2006, non mi sembra il Medioevo», ha detto, definendo le previsioni «congetture».