Bds cede quota Irfis alla Pop Vicenza

Unicredit

Il controllo dell’Irfis, l’Istituto di mediocredito siciliano, passa dal Banco di Sicilia (gruppo Unicredit) alla Popolare di Vicenza. Al gruppo veneto andrà il 76,2% del capitale mentre rimangono soci di minoranza la Regione siciliana, con il 21%, e un pool di banche con il 3%. Secondo fonti finanziarie il BdS incasserebbe dalla vendita delle azioni circa 45 milioni, ai quali si aggiungerebbero altri 30-35 milioni, risorse che come socio dell’Irfis riceverebbe dalla distribuzione straordinaria delle riserve dell’istituto prima della cessione. Oltre agli asset, a Banca Nuova andrebbe il 50% circa del personale dipendente.