Beach volley Al Foro italico fa tappa il World Tour

Senza tregua. Neanche il tempo di festeggiare la vincitrice degli Internazionali femminili di tennis ed ecco che il Foro Italico s’appresta a ospitare la terza tappa del circuito mondiale del beach volley, lo «Swatch Fivb World Tour 2009 Open». Una settimana dopo la kermesse iridata del beach tennis, ecco dunque sbarcare alle pendici di Monte Mario un altro sport da sabbia, il beach volley, pronto a regalare agli appassionati sei giorni di spettacolo in campo e fuori.
Si comincia martedì, domenica 17 andranno in scena (in notturna) le finali. Al via del primo evento capitolino nella storia della disciplina si presentano 88 coppie provenienti da ogni angolo del pianeta in rappresentanza di 30 Paesi. Tra le squadre inserite nel main draw, spicca la coppia brasiliana Ricardo-Emanuel, vincitrice della tappa di Brasilia, e quella formata dai connazionali Harley-Alison, che a Shanghai s’è aggiudicata in due set la finale contro i connazionali Cunha-Pedro conquistando così la leadership provvisoria nel ranking. Brasile, ma non solo. Anche a Roma la Germania si conferma prima nazione europea con tre squadre nel tabellone principale del torneo, fra queste spicca il tandem Brink-Reckermann; a difendere i colori azzurri ci saranno invece i nazionali Varnier-Nicolai e Ingrosso-Ingrosso. Oltre a loro, altre otto coppie si giocheranno le carte per andare avanti nel torneo di qualificazione: Amore-Patriarca, Bizzotto-Cicola, Casadei-Casadei, Cavaliere-Rosso, Galli-Ficosecco, Mercanti-Cordovana, Mosci-Tomatis e Zauli-Raffaelli.
La spettacolarità dell'evento è stata descritta, fra gli altri, da Marco Solustri, un presente da tecnico affermato e pluridecorato e attuale guida della nazionale austriaca. «Ospitare una tappa del circuito mondiale a Roma significa voler conferire alla manifestazione visibilità e prestigio», ha spiegato. Poi ha aggiunto: «Questa scelta rientra in un preciso disegno della federazione mirato allo sviluppo e alla diffusione della disciplina nelle grandi capitali europee. Roma è una città che ha dato tanto al beach italiano ed europeo e annovera un gran numero di appassionati: le condizioni ci sono tutte per confezionare una fantastica festa di sport». La manifestazione è ospitata da una superficie di 25.000 metri quadri che comprende, oltre ai campi di gioco, un’area commerciale con 3 ristoranti, 5 bar e Vip Lounge, il kids village, una piazza multimediale e uno spazio ospitalità dove tra l’altro sarà allestito un palco per gli spettacoli giornalieri.