Una Befana sotto la pioggia tra sfilate e gare podistiche

Successo per il rituale corteo dei Re Magi

Nel giorno della Befana la fitta pioggia non ha scoraggiato tutte le centinaia di persone che hanno seguito le numerose manifestazioni folcloristiche in giro per la città. A cominciare dalla ventitreesima edizione di «Viva la befana», in via della Conciliazione: un lungo corteo formato dai Re Magi a cavallo, da bimbi vestiti da castagne e gonfaloni delle varie città. All’iniziativa è intervenuta anche l’assessore capitolino all’Infanzia, Lia Di Renzo, che ha dichiarato: «La Befana è un dono dei grandi per i piccoli, soprattutto se si tratta di bambini poveri o senza genitori. Oggi un pensiero deve andare anche ai bimbi che sono in ospedale». Altra iniziativa, la trentaduesima edizione della Corsa del Giocattolo, il tradizionale appuntamento organizzato dal Cral Inps nel giorno dell’Epifania per raccogliere giocattoli da regalare ai bambini meno fortunati. Lo slogan dell’iniziativa è stato: «Donare un giocattolo per regalare un sorriso». Una gara dove giovani podisti e atleti affermati corrono assieme in nome della solidarietà verso i bambini. Infatti l’unica condizione necessaria per iscriversi alla Corsa del Giocattolo è appunto quella di portare in dono un gioco, anche usato purché in buono stato. I doni raccolti, con i quali sono stati riempiti due furgoni della Croce Rossa, verranno consegnati ai bambini degli Istituti per l’infanzia abbandonata ed in alcuni reparti pediatrici degli ospedali romani.