La Bei colloca bond

Le attese sui tassi e il nuovo raffozamento del dollaro hanno reso incerti i mercati europei dei titoli di Stato impegnati, tra l’altro, nel «coprire» le nuove emissioni dei Paesi della Comunità. Bund e Btp arretrano di qualche frazione sul finale. Sul mercato primario è da registrare il costante aumento nei rendimenti dei Bot: il titolo semestrale in asta ieri rende il 2,554%, livello che non si registrava dal gennaio 2003; lo stesso per i Ctz, giunto al 2,80%. Tra i nuovi lanci, Bei ha collocato un bond in corone islandesi, da 3 miliardi, con cedola al 7 per cento.