La Bei presta 100 milioni a Pirelli per la ricerca

Il contratto di finanziamento ha l'obiettivo di spingere l'innovazione dei prodotti e dei processi produttivi della Bicocca

La Banca europea per gli Investimenti (Bei) presta 100 milioni di euro a Pirelli per spingere la ricerca e sviluppo del gruppo nel periodo 2009-2012.
Il contratto di finanziamento è destinato in particolare all'innovazione dei prodotti e dei processi produttivi della Bicocca, già fortemente impegnato nell'attività di ricerca. Con l'obiettivo ridurre l'impatto ambientale degli pneumatici, migliorandone la performance e gli standard di sicurezza grazie all'individuazione di materiali e componenti innovativi. Il progetto riguarda le attività realizzate nei diversi centri di ricerca e sviluppo Pirelli in Italia e all'estero ed è stato perfezionato a valere sulla linea di credito per 200 milioni di euro deliberata da Bei lo scorso luglio.
«Il finanziamento concesso da Bei - ha sottolineato il presidente di Pirelli, Marco Tronchetti Provera - costituisce un contributo e un riconoscimento importante per le attività di ricerca di Pirelli, da sempre fortemente impegnata in questa direzione con lo scopo di migliorare la qualità dei prodotti, a beneficio del consumatore e della competitività del gruppo sul mercato. Oggi, in particolare, tale sforzo ci vede impegnati nello sviluppo di prodotti e di processi sempre più eco-compatibili, cioè orientati ad adottare tecnologie che offrano al cliente non solo sicurezza e alte prestazioni, ma anche soluzioni rispettose dell' ambiente».