Belgio, tragedia in un asilo: 4 morti

Tre bambini e un adulto sono stati uccisi da un uomo armato di coltello che ha fatto irruzione in un asilo nido a Dendermonde. L'uomo è stato arrestato dalle forze dell'ordine. L'assassino potrebbe essere il padre di uno dei bimbi<br />

Bruxelles - Follia in Belgio. Sale a quattro il bilancio delle vittime del massacro nell’asilo di Termonde in Belgio. Secondo quanto reso noto dall’agenzia di stampa Belga, che cita fonti dell’ospedale, un altro dei piccoli feriti - un bambino - è morto alcune ore dopo il ricovero per la gravità delle ferite facendo così salire a "quattro il numero totale delle vittime", ha spiegato il portavoce dell’ospedale Dominique Potteau. Complessivamente sono stati undici i bambini feriti, tutti di età inferiore ai tre anni, alcuni dei quali versano ancora in gravi condizioni. L’assassino, con il volto coperto e in bicicletta, è stato arrestato. Il sindaco di Dermonde, Piet Buys ha detto che le vittime sono "in stato di choc e hanno bisogno di assistenza psicologica".

Il ministro: tre vittime Il ministro degli interni fiammingo Guido De Padt si è recato sul posto della strage confermando che al momento le vittime sono tre più diverse altre persone ferite in modo serio. L’uomo, che effettuato l’irruzione armato di un coltello, è stato arrestato. Non è stata rivelata la sua identità nè i motivi che lo hanno spinto a compiere la strage. La cittadina fiamminga di Dendermonde (a trenta chilometri ad ovest di Bruxelles) ha immediatamente attivato il piano comunale di emergenza in caso di disastri. Le ambulanze hanno fatto la spola non-stop tra l’asilo e l’ospedale.