Bella e muscolosa Così cambia la donna

Dall'importanza di esibire le spalle durante le serate di gala all'effetto sexy di braccia toniche

Stefania Nascimbeni

Una volta si chiamavano «braccia rubate all'agricoltura»: indicavano gli arti superiori femminili particolarmente torniti e li si nascondeva sotto le maniche anche in piena estate. Oggi è tutto diverso, le braccia procaci, muscolose, sono molto di moda. Un vero tripudio di bicipiti, tricipiti e deltoidi da sfoggiare con canotte, top e bikini super striminziti che si scovano tra cataloghi di costumi da bagno o pagine di social network. Essere «forti» nel 2016 è vanto. Infatti le donne più glamour e i volti noti dello spettacolo sfoggiano i muscoli che oggi sono sensuali ed eleganti. Alcuni nomi famosi? Martina Colombari, reginetta di bellezza e top model internazionale, fotografata non più di una settimana fa a un importante evento della movida milanese, immortalata con un gelato in mano mentre sfoggiava con estrema sicurezza, disinvoltura e orgoglio, un deltoide di tutto rispetto (all'evento Magnum, per l'esattezza). «Per le braccia spiega la modella, attrice e mamma a tutto sprint tengo presente le proporzioni fra i vari gruppi muscolari. Esagerare con il volume di uno di questi va a discapito degli altri, quindi premio l'armonia. Per i bicipiti prediligo appoggiarmi a una panca e allenarli singolarmente, curando la velocità; per i tricipiti l'obiettivo è la massima definizione e poca massa con ripetizioni da 25 a 30 kg con pesi a scalare ogni 8 ripetizioni; il deltoide è il muscolo più complesso del braccio, ma è anche importantissimo per noi donne: le spalle sono la parte che, in serate eleganti, si scoprono più facilmente». E se naturalmente indossi per mestiere abiti da urlo, devi essere altro che preparata nel portarli con un certo «je ne sais quois»...

La sa bene la showgirl Federica Torti, che a breve attraverserà la navata con l'abito bianco e il cui fidanzato, Federico Balocco, si è ormai arreso al suo mood un po' da «maschiaccio» nella vita di ogni giorno, ma sensualissimo nelle occasioni più formali. «Adoro gli sport maschili per la scarica di adrenalina che mi danno e trovo che la box sia lo sport che riesce a farmi volare come una farfalla, pungendo come un'ape, per citare l'aforisma del grande Muhammad Alì, appena scomparso» dice la Torti. «Il mix vincente è sexy nel fisico e nell'abbigliamento ma maschiaccio nella mente. Di solito sono un tomboy, ma devo dire che in onda, almeno nella prossima stagione, mi piacerebbe mostrare un'immagine forte e nello stesso tempo più sexy, perché attualmente a La7 a Chi guida meglio? mi avete vista con un look parecchio sbarazzino». Anche la Torti è appassionata di fitness come altre sue omonime della tivù, come Federica Fontana, che tempo fa ha addirittura aperto un blog dal titolo decisamente evocativo, «Run Fede Run», nel quale dispensa consigli di remise en forme e session ginniche, proprio come fecero ai tempi le grandi icone di bellezza del cinema e della moda. Più combattiva, ma di certo non meno sensuale, la conturbante Elisabetta Canalis, che non ha mai fatto mistero della sua passione per la lotta al sacco e non solo, basti dare un'occhiata al suo account Instagram «littlecrumb», per scoprirla agguerritissima, e naturalmente in super forma, sul ring di Krav Maga in quel di L.A.

Il punto è che la box è molto più di uno sport, è un connubio mente-corpo che va sempre più di moda specialmente fra le donne, come sostiene il couch di Muay Thai, Giuseppe Stracuzzi, ex campione e naturopata che ha collaborato per tanti anni con la rivista «Riza» di medicina naturale (in qualità di responsabile dell'attività fisica).