Bellagio Estate: si alternano musica e teatro

Shakespeare, jazz, danze e concerti sul lago di Como

Matteo Failla

Ci sono luoghi che è un piacere visitare anche solo per l’atmosfera che riescono ad evocare, ma quando questi diventano protagonisti di una ricca rassegna estiva all’insegna dello spettacolo, dello sport, della tradizione e del divertimento, allora tutto si trasforma in un’occasione alla quale è difficile rinunciare.
È questo il caso di Bellagio, che dal prossimo giugno ospiterà la lunga rassegna Bellagio estate. Dopo la serata inaugurale di giovedì, che ha visto la partecipazione di Kay Foster Jackson, vocalist di Atlanta e figlia d’arte di Malvin Jackson, sassofonista della B.B. King Band prenderà il via un ricchissimo calendario di appuntamenti, che si protrarranno fino al mese di ottobre.
Il 6 giugno sarà la volta di Aperitivi letterari – Parola di Lago, sei appuntamenti che ripropongono la letteratura ispirata al lago di Como. A pochi giorni di distanza partirà una rassegna di cinema d’autore dal titolo Visioni di Lago, respiro di Monti.
Ma Bellagio estate sarà dedicata anche al folklore: un esempio su tutti la Sagra di San Giovanni, che ogni anno richiama migliaia di persone interessate ad assistere alla rievocazione storica della devastazione dell’isola Comacina, maestoso spettacolo con quattro barche lunghe sedici metri ricostruite sul modello della tradizionali barche da combattimento del tredicesimo secolo.
Nel mese di giugno, tra spettacoli musicali all’aperto, concerti, maxischermi che trasmettono le partite dei Mondiali, manifestazioni sportive e danze nel parco, non mancherà il teatro, con una rappresentazione decisamente scenografica di Romeo e Giulietta di William Shakespeare (18 giugno). L’opera più famosa del Bardo verrà allestita dalla Compagnia «Città di Como» nel parco comunale, in una rivisitazione ridotta nella stesura ma sicuramente evocativa delle atmosfere shakespeariane.
Luglio vedrà di nuovo protagonista la musica, con una serie di Concerti in Basilica (San Giacomo in Borgo) che comprenderanno componimenti dal Cinquecento all’Ottocento. Il 7 luglio sarà la volta di un laboratorio teatrale in lingua inglese Theatre, please, e a seguire altri concerti jazz.
La rassegna proseguirà quindi in agosto con il teatro di strada, rassegne musicali e cinematografiche, la Sagra del Borgo (5 agosto).