Il bello della svolta A DESTRA

La scoperta arriva dagli Usa: scegliendo gli itinerari con più svolte a destra si abbassa la probabilità di incidenti e si consumano meno tempo e meno soldi

da New York

Con il prezzo della benzina alle stelle, gli americani stanno cercando efficaci alternative alla costosa schiavitù del conta chilometri. E la soluzione al dilemma dei trasporti su strada non si è fatta attendere: a trovarla è stato un geniale ingegnere della Ups, l’azienda di spedizioni più grande del mondo: Tom Dowdy, che da anni studia gli itinerari dei milioni di camioncini marroni col sigillo giallo della Ups che per ventiquattro ore al giorno trasportano pacchi, scatole e documenti dalle metropoli alle campagne americane.
Dowdy ha avuto un’idea semplicissima ma geniale. Un’idea che ha già fatto risparmiare nel 2007 alla Ups più di 20 milioni di litri di benzina, l’equivalente di 15 milioni di dollari (poco meno di 10 milioni di euro).
Per risparmiare tempo, motori, gomme e benzina secondo Dowdy basta guidare girando solo a destra invece che a sinistra agli incroci.
Evitando, quando possibile, di svoltare a sinistra, la Ups è riuscita in un anno a far risparmiare ben 150 milioni di chilometri ai propri camioncini. Grazie ad un potente computer, Dowdy ha riprogettato tutti gli itinerari delle spedizioni nei cinquanta stati americani, optando per far girare i conducenti a destra, invece che a sinistra, a semafori, stop e incroci stradali. Dopo il successo della sperimentazione nel 2007, per il 2008 la Ups prevede un risparmio complessivo di altri 500 milioni di dollari, grazie alle nuove mappe stradali destrorse.
«Una svolta a destra invece che nella direzione opposta - ha spiegato l’ingegnere con la semplicità di chi vuole spiegare l’uovo di Colombo - non solo prevede una traiettoria più corta, ma fa risparmiare sul tempo di attesa agli incroci, e quindi sulla benzina, oltre ad aiutare ad evitare tutti gli incidenti causati dal traffico in arrivo nella direzione opposta».
La Ups ha ammesso che d’ora in poi tutti i navigatori satellitari di ogni camioncino verranno nuovamente programmati per favorire le svolte a destra e già svariati siti internet si stanno preparando ad offrire anche agli automobilisti americani mappe stradali con la stessa alternativa. «Turn right» potrebbe così diventare il nuovo motto degli automobilisti americani.
I dirigenti della gigantesca compagnia di spedizioni hanno molto apprezzato e applaudito il genio di Dowdy, arrivando a paragonarlo a quello del diciannovenne James Casey, che nel lontano 1907 aveva fondato la Ups, chiamandola «American messenger company», facendosi prestare cento dollari dai suoi parenti e lavorando nella cantina di casa, riadattata a ufficio, a Seattle. A quel tempo Casey aveva ingaggiato amici e cugini, che facevano le consegne a piedi o passandosi, di volta in volta, l’unica bicicletta della ditta. Anni dopo James Casey aveva osato investire nuovamente tutti i suoi risparmi nella prima automobile della ditta, una Ford Modello T. «Chissà - si era azzardato a ipotizzare il futuro magnate -, se non stiamo correndo troppo. La benzina costa, dobbiamo usarla con parsimonia e solo quando veramente necessario».