Bellucci la punta del tridente

Delvecchio-Bellucci-Caracciolo: sarà questo il primo tridente del campionato blucerchiato. In attesa di avere al meglio della condizione Montella e Cassano, Walter Mazzarri ha provato l' "Airone" al centro dell'attacco preferendo Delvecchio nel ruolo di trequartista. Nessuna bocciatura per Montella, che si era proposto nei giorni scorsi per giocare dall'inizio, ma una valutazione che deriva dalla condizione fisica dell' «aeroplanino» non ancora al massimo della condizione. Nessuno, invece, mette in discussione Claudio Bellucci, il più in forma nel reparto offensivo che ieri si è tolto lo sfizio di realizzare due reti nella partitella del Mugnaini. Gol che però mancano in gare ufficiali. Nelle tre giocate, in rete sono andati i difensori, e adesso c'è voglia di invertire la rotta: «Siamo pronti ed emozionati per questo debutto e convinti che i gol arriveranno presto - racconta Bellucci ragionando sull'umore del gruppo -. Noi attaccanti abbiamo lavorato molto a servizio della squadra, così come ci ha richiesto il mister. Non è arrivato il gol, è vero, ma abbiamo saputo creare tanto e arriveranno anche quelli».
Unico attaccante a non essere messo in discussione, Bellucci sa che la concorrenza sta arrivando: «Nessuno è inamovibile - commenta -. Qui quando rientreranno anche Cassano e Bonazzoli ci sarà da lottare per un posto in squadra ma questa amplia scelta per Mazzarri ci farà dare il massimo». La Sampdoria andrà in Toscana per cercare 3 punti, ma di fronte troverà una squadra rivoluzionata, come quella doriana, dal mercato estivo e con un nuovo tecnico, che Bellucci conosce bene: «Mandorlini è un tecnico - spiega - che prepara le partite con grande attenzione: troveremo un Siena che rispecchia il suo carattere, che è anche quello che aveva in campo quando giocava». Con Bellucci, Delvecchio e Caracciolo, Mazzarri ha provato Castellazzi in porta, Lucchini, Sala e Campagnaro in difesa, Zenoni e Ziegler esterni sulle fasce con Volpi e Palombo centrali.
La Sampdoria, intanto, veleggia in Cina. A portarla in Asia ci ha pensato la nazionale azzurra di Vela che si sta allenando a Qingdao, unica sede decentrata per le Olimpiadi di Pechino. A fare parte della truppa azzurra sette cuori blucerchiati che stanno portando la bandiera della Sampdoria in ogni loro tappa.