Bene gli energetici, giù Parmalat

Maxi rialzo per Ventaglio viaggi

Piazza Affari comincia bene la settimana, in linea con le altre Borse europee e sulla scia della buona apertura di Wall Street. Il leggero abbassamento del costo del petrolio, con il prezzo del barile a New York vicino ai 141 dollari, sembra avere dato un po’ di ossigeno ai mercati finanziari dopo i pesantissimi ribassi della scorsa settimana. Il Mibtel ha guadagnato l’1,31%, l’S&P Mib l’1,23% e l’All Star l’1,38%.
Sul listino principale vola Tenaris (+5,5%), seguita da Finmeccanica (+3,3%) e Stm (+2,6%) spinte dal rialzo del giudizio da parte degli analisti. Acquisti massicci anche su Fonsai (+2,9%), Lottomatica (+2,7%), A2a (+2,5%), Autogrill (+2,4%), Bulgari (+2,3%), Mondadori (+2,2%) e gli energetici Terna (+2,1%), Enel (+2,1%) ed Eni (+2,1%). Brilla anche Fiat (+1,8%) che beneficia, come tutto il comparto auto, del lieve ribasso del costo del greggio. Fra le note negative da segnalare Atlantia (-3,3%) che ha sofferto per la richiesta dell’Antitrust di rivedere il meccanismo automatico di rialzo delle tariffe autostradali. Male anche Parmalat (-2,2%) e Italcementi (-1,3%). Rally per Viaggi del Ventaglio (+18,5%) a lungo sospesa per eccesso di rialzo, e Astaldi (+7,6%). Brutta giornata per Risanamento (-5,7%) e Coin (-3,3%).
Bene anche le piazze europee con Francoforte in aumento di più del 2,15% con Bayer più 4,2% e Siemens più 3,8%. Parigi è salita del 1,7% mettendo in evidenza Eads più 6,8%. Anche Londra è salita dell’ 1,8% con rialzi per Rolls Royce (+5%), British gas (+4,9%) e British Airways (+4,5%).