Bene Finmeccanica

Il susseguirsi di notizie societarie, relative ai consuntivi del 2005, hanno ridato a Piazza Affari gli stimoli per una ripresa, dopo l’impasse registrata all’inizio di settimana. Gli indici principali hanno recuperato intorno allo 0,6% e solo l’indice All Stars è finito su basi negative, come pure qualche limatura hanno subito gli indici Comit e Mediobanca. Smaltito il surplus speculativo, gli operatori hanno rivolto l’attenzione ai risultati di bilancio e ai nuovi rialzi del greggio. Quest’ultimo aspetto ha favorito il rilancio degli energetici, con Saipem in crescita del 2,8%, Eni dell’1,8% ed Erg dell’1,2%. Bancari a due velocità, con ripresa di interesse per le «popolari», con Milano e Verona che recuperano buona parte del terreno perduto nei giorni scorsi. Risale Fiat, che però non riprende quota 10 euro, migliora Finmeccanica (più 2%) spinta al rialzo dalla controllata Ansaldo Sts che, all’esordio al listino di Borsa ha guadagnato oltre il 17 per cento. Boom di Basicnet di oltre il 23%, all’annuncio della vendita del marchio Kappa in Cina, con lo scambio del 10% del capitale. Balzo del 6,2% di Olidata per il successo nella gara Consip da 32 milioni di euro.