Bene Mediaset e Prysmian

Piazza Affari chiude la settimana sulle ali dell’ottimismo. Il listino milanese, che ha accelerato dopo l’avvio tonico di Wall Street, si è mosso in linea con le altre Borse del Vecchio Continente (Londra +1,93%, Francoforte +3,55%, Parigi +2,83%). Il Ftse Mib ha chiuso in rialzo del 2,80% a 16.116 punti e il Ftse All Share del 2,42% a 16.915 punti. A spingere gli indici milanesi sono stati i titoli bancari, guidati da Unicredit (+6,62%) e Intesa Sanpaolo (+6,40%). Bene anche Banco Popolare (+4,81%), mentre chiude in controtendenza Popolare di Milano (-0,35%). Mediaset ha messo a segno un balzo del 5,03%, Prysmian del 4,8%. Il rialzo del petrolio ha dato forza a Tenaris (+4,50%) e Saipem (+4,79%), mentre Buzzi (+4,55%) ha incassato il miglioramento del giudizio da parte di Goldman Sachs. Seduta positiva per Atlantia (+3,44%). In luce Fiat (+4,97%), che si accoda ai forti rialzi del comparto auto in Europa, e trascina Exor (+4,54%). Più indietro Fiat Industrial (+2,05%), acquisti convinti anche su Pirelli (+3,46%). Fanalino di coda Enel Green Power (-2,33%).