Bene la mini Ici ma non basta

Lettera al sindaco Moratti. Cara Signora, bene, molto bene il suo viaggio ad
Addis Abeba per cercare consensi all'Expo; benissimo la riduzione dell'Ici,
soprattutto l'esenzione per i redditi bassi. Ma, da osservatore, che l'ha in
simpatia e però non ama le parole che suonano soavi e compiacenti mi
permetta di raccomandarle di far uscire dal limbo la sua amministrazione. A
quasi un anno dalle elezioni, mi pare giunto il tempo di capire quali sono i
programmi possibili per la città. Bisogna uscire dalle incertezze. Per
esempio, che ne è del famoso ticket? Lo si dica con chiarezza. E la
questione delle 170mila auto messe fuorilegge? La norma o vale per tutti, o
la si annulla, il che non sarebbe sbagliato perché nella condizione di
fuorilegge vengono a trovarsi i non abbienti. Una rapida osservazione sui
programmi culturali. Dico a Sgarbi che è mio amico, di smetterla con
biasimi, divieti e proscrizioni. Ci dica invece che cosa sta preparando per
il godimento culturale dei cittadini. Quanto, infine, all'Expo, signora
Sindaco, ci farà gran piacere averlo, ma, se avverrà, sarà nel 2015. Per ora
i milanesi guardano all'oggi e all'immediato domani. Con amicizia.
***
Tra i «si dice» di questa stagione c'è quello che dà per possibile l'ex
procuratore Francesco Saverio Borrelli al vertice del Conservatorio, dopo
essere passato dalla giustizia alla Federcalcio. Nessuna meraviglia, in
verità, perché l'ex magistrato di musica ne sa, è un melomane e ha gusto
artistico. Qualche tempo fa, incontratolo a Courmayeur, gli dissi che non
m'era piaciuto il suo «resistere, resistere, resistere». Ma niente da dire
se andrà al Conservatorio.
***
Mi è giunto «A scena aperta», il libro in cui Carlo Fontana, ex
sovrintendente della Scala, racconta la sua esperienza nel mondo del teatro.
Cominciò con Paolo Grassi al Piccolo, fu alla Biennale di Venezia come
direttore per la Musica, poi sovrintendente al Comunale di Bologna, infine
per 15 anni alla Scala. Il libro è la storia di una grande passione,
raccontata con stile e delicatezza.