Un bene rifugio che sa ripagare

Quello in immobili può essere un buon investimento, a patto di avere un orizzonte temporale adeguato: «Sul lungo periodo la casa è un bene rifugio - spiega Corrado Sforza Fogliani, presidente della Confedilizia (nella foto) -, anzi, con tutta la liquidità che le Banche centrali stanno immettendo sul mercato è probabile che l’inflazione rialzi la testa e la casa potrebbe diventare ancora più conveniente come investimento difensivo». Secondo la Confedilizia se si acquista un immobile come puro investimento, da mettere a reddito, non bisogna però attendersi grandi ritorni dalla locazione, perché vengono praticamente annullati da imposte e spese. In ogni caso, il mercato della locazione in Italia rimane dinamico. Lo dice il Rapporto Fiaip (Federazione italiana degli agenti immobiliari professionali) 2008. Rispetto al 2007 le locazioni residenziali registrano un aumento della domanda, un’offerta stabile e un incremento dell’1,7% del numero dei contratti. Tra le tipologie di immobile, le più richieste sono il bilocale (38%) e il trilocale (34%), a patto che siano ubicati in zone centrali (39%) o semicentrali (54%).