Bene gli scambi con Nuova Delhi

S’impenna l’interscambio tra Italia e India. Nel giro di sei anni, dal 2000 al 2006, il valore dei flussi di interscambio è aumentato dell’83,5% per le importazioni e del 115,5% per le esportazioni. Lo comunica l’Istat. Si è dunque ampliato il deficit commerciale dell’Italia nei confronti dell’India, passato da 619 a 814 milioni. Tuttavia, tra il 2000 e il 2006, il saldo normalizzato, dato dal rapporto percentuale tra il saldo corrente e la somma di importazioni ed esportazioni, è migliorato, passando da meno 23,5% a meno 15,8%.