Benedizione degli animali

Cani, gatti, asini, cavalli, galline, oche, conigli, uccelli, pesciolini e anche qualche animale esotico. Ci saranno tutti e su tutti loro cadrà la benezione del loro patrono, Sant’Antonio Abate, di cui oggi ricorre la festa. Le tradizioni rurali dei tempi passati rivivranno oggi, con la benedezione degli animali, all’Acquasanta e presso la parrocchia di Bavari, dove l’iniziativa si svolge con la collaborazione della Confraternita di San Bernardo. All’Acquasanta gli animali arriveranno da tutte le zone intorno al paese, dove ancora si trovano diverse fattorie. La benedizione (l’appuntamento è per le ore 15) comprenderà anche i mezzi di trasporto che hanno ormai sostituito gli animali. All’interno del santuario sarà disponibile il tradizionale pane benedetto di Sant’Antonio; la Messa sarà celebrata alle 17, mentre sul piazzale sarà allestito lo stand gastronomico che sfornerà i tradizionali focaccini. A Bavari Messa solenne alle 10.30, seguita dalla benedizione sul sagrato. Officerà il rito l’amministratore parrocchiale Can. Giuseppe Borgatti della Pontificia Collegiata di N.S. del Rimedio.