Benessere e green vanno a braccetto

Rafaela de Angelis

Golf Italia Expo, il salone internazionale del golf ha chiuso da poche ore i battenti e la sensazione comune a tutti è che questo sport stia gradatamente conquistando spazi sempre maggiori nelle attività degli italiani. Lo testimonia la grande affluenza di pubblico molto eterogeneo che ha visitato i padiglioni di MalpensaFiere, attratto dalle numerose curiosità e dalla voglia di provare uno swing nel campo pratica allestito nella zona ingresso o con il divertente «full swing golf», un megaschermo che riproduce immagini virtuali di campi da golf, simulando perfettamente ogni dettaglio, accompagnati dal maestro che, riprendendo con una telecamera, golfisti provetti e principianti, faceva rivedere loro il movimento e l'impostazione dispensando ottimi consigli migliorativi.
Tra i vari convegni di interesse inseriti nel programma, ricordiamo l' intervento di Franco Piras che ha spiegato con grande chiarezza l'importante ruolo che la costruzione di un campo da golf ha nella valorizzazione del territorio, conferendo ad esso un notevole valore aggiunto. Davide Piras ha invece sottolineato come il golf sia un importante leva per lo sviluppo del turismo, un messaggio questo che ha trovato conferma pratica dai grandi gruppi alberghieri presenti che hanno presentato locations da sogno da tutto il mondo abbinate al green fee dei club limitrofi. Qualche esempio: Atahotels, tra le varie attività, propone combinazioni specifiche per i golfisti in Sardegna, a Tankavillage Villasimius (Cagliari) dove inaugurerà a breve un nuovo campo e a Taormina, ribadendo che il binomio benessere golf è l'anima ispiratrice dei loro resort mentre a Kitzbühel in Austria lo storico hotel a cinque stelle Weisses Rossl del gruppo Greif nell'incantevole cornice tirolese offre un attrezzato centro benessere, le specialità culinarie locali insieme a speciali convenzioni per giocare nei quattro golf club che contornano il paese austriaco.