«Il benessere va in Fiera, 600 gli incontri»

Salute, benessere e bellezza passano attraverso il canale delle farmacie protagoniste a Bologna, la capitale delle tendenze e del business. Ne parliamo con Duccio Campagnoli, presidente Bologna Fiere e Sogecos che organizza Cosmofarma/Cosmoprof.
Bologna capitale di salute, bellezza, benessere?
«Sì ma anche di business. Con Cosmofarma che sceglie come sede continuativa la città delle due torri e la presenza dei farmacisti, chiudiamo il cerchio di cinque manifestazioni su salute e benessere. In Cosmofarma concentriamo tutte le cose nuove e buone della nostra Italia. Una manifestazione irripetibile che organizziamo con la preziosa partnership di Federfarma e Cosmetica Italia al servizio del canale-farmacie che sta crescendo e positivamente evolvendo: sempre più aziende lo scelgono per distribuire i propri prodotti.
Quali sono i fiori all'occhiello di Cosmofarma?
«Informazione, formazione e business. Organizziamo 73 fra convegni, workshop e conferenze pensando alla formazione dei giovani farmacisti e all'aggiornamento degli altri. Ben sei di questi incontri sono ECM ossia Educazione Continua in Medicina. Oltre 600 sono invece i seminari organizzati fra aziende italiane e buyer di venti Paesi fra i quali Turchia, Egitto, Iran e Giordania. Cosmofarma, in Europa, è il più importante appuntamento del settore».
Le farmacie come alleate della nostra salute?
«Certamente, ma non solo. La prevenzione negli ultimi anni è divenuta sempre più importante e viene trattata in modo professionale. Salute e benessere sono priorità e capisaldi della cultura di tutti. Cresce l'importanza di cosmesi ed estetica ma si fa sempre più forte la consapevolezza che lo star bene con il proprio corpo sia una priorità a ogni età».