Benetton scende ancora

A Piazza Affari il fine settimana ha confermato la fase di attesa del mercato, per poter meglio valutare gli sviluppi del caso Telecom e contare su novità nel settore bancario. Gli indici ufficiali hanno accusato una correzione intorno all’1%, dopo le indicazioni negative provenienti dagli altri mercati azionari. In calo il volume degli scambi, da 4 a 3,2 miliardi di euro di controvalore. In casa Pirelli, la holding del gruppo ha accusato un calo del 3,4%, in linea con la correzione di Camfin (meno 3,5%), mentre Telecom perde quasi il 2% e Tim l’1,1%. In rosso anche gli altri titoli telefonici, con Fastweb che arretra del 2,5% e Tiscali dell’1,7%. Bancari in negativo, con perdite diffuse per le popolari, mentre Capitalia (meno 2,4%) risente del taglio del rating da parte di Goldman Sachs. In controtendenza San Paolo (più 0,8%) alle ipotesi di un dividendo straordinario in arrivo. Sul Midex continua il calo di Benetton (meno 4,3%), mentre la domanda si è diretta su Sabaf (più 2,7%) nella prospettiva di un extra dividendo. Tra i titoli a limitato flottante cedono pesantemente Caltagirone (meno 6,9%), Kaitech (meno 6,5%) e Aeroporti Firenze (meno 5,9%) che corregge gli spunti al rialzo dei giorni scorsi.