Benevento annega sotto i rifiuti ma Bassolino aumenta solo le indennità

Che cosa sono aviaria e l’influenza! Venite a vedere le montagne di rifiuti a Benevento e dintorni! Domenica scorsa dopo più di 10 giorni, solo in alcune strade principali sono state eliminate le montagne di rifiuti accumulatesi, mentre le altre strade, forse meno in vista, traboccano di rifiuti che ormai stanno per raggiungere i primi piani delle abitazioni. La città dovrebbe essere disinfettata tutta! Ma sembra che a nessuno di dovere interessi questa situazione la cui apparizione non è certo la prima e inaspettata. I magistrati dovrebbero processare la Regione Campania e i suoi amministratori per la «messa in pericolo della salute pubblica». E i verdi, gli ambientalisti dove sono? Loro che tanto si pavoneggiano «protettori dell’ambiente» anche se solo a parole, che tanto sbraitano contro gli inceneritori che potrebbero risolvere il problema e che in altri Paesi (Germania-Svezia-Svizzera) riscaldono da tempo le case ecc. Nemmeno una parola. Ma si sa, adesso è campagna elettorale e la Regione è in mano a Bassolino e compagni. Sono assolutamente d’accordo con quanto esternato dal senatore Izzo e da Nuzzolo. Quando capiranno i campani che l’amministrazione Bassolino deve andarsene? In tutti questi anni non ha fatto assolutamente niente, non ha risolto un solo problema della Campania, per non parlare di Benevento e Provincia che non fa certamente parte dei pensieri di Bassolino. I suoi pensieri sono protesi soltanto verso l’aumento delle indennità di consiglieri e assessori! E per quanto riguarda i rifiuti: ogni anno un congro aumento della bolletta e ogni anno la qualità del servizio scende sensibilmente.