Beni Stabili cede immobili ex Comit

da Milano

Beni Stabili ha ceduto una parte degli immobili del portafoglio ex Fondo Comit al gruppo Opere. L’operazione è stata chiusa per un controvalore complessivo di 121,5 milioni (a fronte di un valore di libro pari a 107 milioni). Il pacchetto, ieri è stato sottoscritto il contratto preliminare di compravendita, è composto da 29 immobili suddivisi tra uffici (66%) e retail (44%). Gli stabili si trovano principalmente nelle città di Milano e di Roma. Il pacchetto, ricorda Beni Stabili in una nota, fa parte della componente «non residenziale» del portafoglio ex Fondo Comit acquistato lo scorso 13 luglio per un valore complessivo iniziale pari a 806 milioni, ora ridotto a 699 milioni.
«La vendita - commentano i due amministratori delegati del gruppo, Aldo Mazzocco e Massimo de Meo - rientra nella strategia delineata con l’acquisizione del portafoglio ex Comit, ovvero di mantenere in proprietà gli assets core e dismettere nel più breve tempo possibile gli immobili non rientrati nel focus di investimento di gruppo». In Piazza Affari il titolo ha chiuso piatto a un riferimento di 0,77 euro.