Beni Stabili si riorganizza

Beni Stabili, aderendo alla normativa delle Siiq (società di investimento immobiliare quotate), ha approvato un programma di riorganizzazione interna che alla sua conclusione vedrà la fusione per incorporazione in Beni Stabili spa di alcune società che fanno parte del gruppo, Sviluppi Immobiliari, Beni Stabili Immobiliare Garibaldi ed eventualmente TorinoZerocinque Investment. Il consiglio di amministrazione della società di real estate ha inoltre deliberato di proporre all’assemblea straordinaria -convocata per il 17-18 ottobre - un piano di acquisto di azioni proprie fino al massimo consentito per legge (10% del capitale sociale) per un periodo di 18 mesi. Il piano riguarderà un numero massimo di 191,5 milioni di azioni per un controvalore complessivo non superiore a 220,1 milioni di euro. Il prezzo massimo di acquisto proposto dal consiglio corrisponde alla media del prezzo del titolo negli ultimi tre giorni di Borsa aperti antecedenti ciascuna operazione, maggiorato del 20%, e comunque non potrà essere superiore all’importo di euro 1,15 per azione. La riorganizzazione della struttura partecipativa e dell’attivo - precisa una nota - permetterà a Beni Stabili di soddisfare i requisiti previsti dalla normativa siiq fin dal primo gennaio 2008.