Benigni, laurea honoris causa in filologia

L’arte della filologia, dice, l’ha appresa da Marione di Vergaio: Roberto Benigni, che ieri ha ricevuto dall’Università di Firenze una laurea honoris causa in Filologia moderna, scherza con la platea quando spiega di essersi preparato all’appuntamento studiando i testi classici per un mese: «Ora voi vi sentite tutti i Kritikoi di Pergamo - minaccia -, un mese buttato via! Però ci farò una tournée». L’attore ha ricevuto il riconoscimento «per la geniale attitudine - recita la motivazione - a porre al servizio della letteratura italiana, e nell’interpretazione di Dante e della Commedia in particolare, una vocazione scenica e attoriale degna della migliore tradizione dello spettacolo antico e moderno». Benigni ha anche ringraziato il capogruppo ulivista Dario Franceschini presente alla cerimonia: «Per ricambiare voterò Pd», ha scherzato.