Benitez prepara l'Inter di Brema

Ci potrebbe però essere il ritorno di Maicon dal primo minuto, turno di riposo per Cambiasso, Motta, Stankovic, Sneijder e Zanetti. Benedetti potrebbe fare il suo esordio a sinistra, centrocampo a tre con Muntari, Mariga e Nwankwo

Ultimo impegno nel gruppo A di Uefa Champions League 2010-'11, in programma martedì 7 dicembre a Brema contro il Werder. All'Inter gli tocca, ne avrebbe fatto volentieri a meno. Già qualificata, può però guadagnarsi il primo posto del girone e ricevere un ottavo più abbordabile. L'Inter vera non avrebbe problemi a sfidare qualunque prima in classifica, quella attuale li ha con qualunque seconda.
Allenamento mattutino, riscaldamento, poi il gruppo principale ha svolto lavoro tattico, partitella e possesso palla in campo ridotto. Con questo gruppo hanno lavorato Amantino Mancini, McDonald Mariga e Diego Milito, oltre ai Primavera Cristiano Biraghi, Felice Natalino e Lorenzo Crisetig. Seduta di scarico personalizzata per Marco Materazzi. Assente Lucio colpito da sindrome influenzale, prima seduta per Julio Cesar che non verrà utilizzato a Brema. Sedute di recupero sul campo per Cristian Chivu, Joel Obi e Maicon, terapie e cyclette per Dejan Stankovic, fisioterapia per Coutinho, Walter Samuel e David Suazo. L'infermeria si sta lentamente svuotando, ma a Brema ci sarà nuovamente una squadra imbottita di Primavera. Benitez non vuole ricadute, ci potrebbe però essere il ritorno di Maicon dal primo minuto, turno di riposo per Cambiasso, Motta, Stankovic, Sneijder e Zanetti. Benedetti potrebbe fare il suo esordio a sinistra, centrocampo a tre con Muntari, Mariga e Nwankwo, davanti Benitez dovrebbe ricorrere a Mancini, assolutamente inviso ai tifosi nerazzurri per le dichiarazioni rese nel suo periodo al Milan, poi l'impercettibile Alibec, infine il pasticcione Pandev; Mancini, Alibec, Pandev. Il primo posto nel girone sarebbe una buona iniezione di fiducia, questa Inter è lontana da tale eventualità.
Benitez pensa di giocarsi tutto in Dubai, la maggioranza è convinta che si sia già giocato tutto. E abbia perso.
Vediamo.