Bennati batte Petacchi alla Vuelta

Pensi a Petacchi e spunta Bennati. Comunque la giri la Vuelta incomincia con un botto tricolore. Primo sul traguardo di Vigo il velocista aretino Daniele Bennati, che con una volata regale (il suo 8° centro stagionale) si lascia alle spalle il tre volte campione del mondo Oscar Freire e il simbolo del velocismo mondiale, Alessandro Petacchi. La prima tappa è vissuta sul tentativo promosso in fase di avvio dai francesi Champion e Lequatre e dallo spagnolo Marinez Acevedo. Quest'ultimo, una volta rimasto solo al comando, è stato raggiunto dal transalpino Roy prima che il plotone ricucisse lo strappo a 5 chilometri dalla conclusione. Uno scatto di Gilbert in vista del traguardo è stato il preludio alla volata a ranghi compatti, che ha visto sfrecciare vittorioso Bennati.
«La maglia azzurra? Io un pensierino ce lo farei anche, ma non dipende solo da me – dice il toscano della Lampre -. Ad ogni modo io sto bene e in questa Vuelta punto alla classifica a punti, se poi arriva anche la chiamata dal ct Ballerini...».
Alla maglia azzurra un pensierino lo fa anche Alessandro Bertolini, che ieri ha fatto suo il Giro del Veneto, a dimostrazione che sta attraversando un grande momento di forma.
Oggi seconda tappa della Vuelta, sempre per velocisti, da Allariz a Santiago de Compostela. In Bretagna, invece, si corre il Gp di Plouay con i nostri Di Luca, Pozzato e Visconti. Ci sarà anche Alejandro Valverde, sospettato di doping: l’Uci ha chiesto alla Spagna di fermarlo: lui corre...