Bentley Continental Gtc, una forza della natura

da Bologna

Per Bentley, il coupé Continental Gt ha rappresentato uno dei maggiori successi. E ora gli specialisti del marchio britannico hanno voluto ricavare dal Coupé una Cabrio, denominata Continental Gtc. Gli interventi strutturali hanno comportato un incremento di peso contenuto in 110 kg, un risultato di assoluta eccellenza poiché sono stati ristabiliti i valori di rigidità torsionale della scocca coupé. La capote a sette strati di tessuto tecnico, con tre gradi di imbottitura, è assolutamente impeccabile per l’isolamento acustico e termico nonché la notevole solidità. Abbiamo testato questa Bentley fino a velocità superiori a 250 orari: Continental Gtc è un sogno da guidare. Il motore W12 Audi 6.0 sovralimentandolo con due turbocompressori Borg-Warner è una forza della natura con i suoi 560 cv a 6.100 giri e 650Nm di coppia a soli 1.600 giri. Il tutto abbinato a un eccellente cambio automatico a 6 marce e a un sistema di trazione integrale proprio efficiente. Ma è nella guida sul misto che la Gtc toglie il fiato anche al pilota esperto in ragione della sua agilità e neutralità di risposta dinamica.
L’inserimento in curva è rapido e preciso, con minimo coricamento grazie alle sospensioni pneumatiche attive (e modulabili su quattro programmi di taratura) che mantengono un assetto piatto e nitido che consente di utilizzare tutto il grip dei radiali super-ribassati calzati su ruote sport da 20 pollici. Continental Gtc dispone dell’impianto frenante Brembo Corsa più poderosamente dimensionato mai prodotto, con dischi anteriori da 405 mm, nel nostro caso in ceramica, per una potenza frenante enorme. Prezzi a partire da 206mila euro.