Bentley Mulsanne, berlina suprema

Punta San Vigilio (Verona)In questi ultimi mesi Bentley è stata capace di polarizzare l’attenzione dell’uditorio automobilistico come mai era accaduto a un marchio che propone solo vetture extra lusso. Nel giro di 5 mesei, infatti, Bentley ci ha esaltato con il potenziale prestazionale della Continental Gt Supersports Convertible, ci ha affascinato con la rinnovata Continental Gt svelata al Salone di Parigi, e ora ci affascina con la qualità globale e assoluta della nuova ammiraglia Mulsanne, berlina suprema da 5,57 metri di una classe che ritenevamo ormai perduta e che solo un grande marchio della più pura tradizione britannica poteva riproporre con assoluta credibilità.
Con Mulsanne, Bentley diventa il marchio di riferimento per le berline di massimo lusso e comfort, senza alternative, diremmo a questo punto, perché Mulsanne è in grado di offrire, come tutti i modelli della grande casa sapientemente rilanciata e gestita dal gruppo Volkswagen-Audi, anche prestazioni elevatissime. Bentley Mulsanne è stata scolpita con grande passione e raffinata eleganza dagli stilisti di Crewe. Mulsanne è imponente, sontuosa, muscolosa, ma soprattutto è una Bentley, secondo i canoni stilistici della più pura e nobile tradizione del marchio. Il frontale è perfetto, nel disegno della griglia, nei gruppi ottici perfettamente circolari, nei parafanghi perfettamente scolpiti. Affascinante.
Il profilo, nonostante le dimensioni imponenti, è nitido, reso più filante dalla nervatura che corre dai gruppi ottici anteriori a quelli posteriori e, inferiormente, sopra la soglia. Per contenere il peso in poco più di due tonnellate e mezzo, è stato fatto ampio ricorso alle leghe leggere nella costruzione di tutti gli elementi di carrozzeria che non hanno funzione strutturale, mentre per la scocca è stata utilizzata lamiera di acciaio ad altissima resistenza. Il risultato è una scocca di elevata rigidità torsionale, ma comparativamente leggera, in relazione alle dimensioni. Gli interni sono lussuosi, raffinati, sontuosi. Questa magnifica berlina profuma di grande classe. Ma sa tirare fuori una grinta incredibile nel momento in cui la si impegna, con mano sicura, anche su per una strada alpina, come quella che porta alla cima del monte Bondone. L’agilità dell’autotelaio, quando si seleziona la taratura Sport per abbassare e irrigidire le sospensioni pneumatiche, è assolutamente superiore a qualsiasi aspettativa.
Il poderoso V8 6.7 è basato sul tradizionale blocco Bentley, ma è stato superbamente aggiornato nella tecnologia e dotato di distribuzione a fasatura variabile e sovralimentato con due turbocompressori. La potenza è di 512 cv, la coppia massima arriva al valore mostruoso di 1.020 Nm a soli 1.750 giri. Tutta questa grazia è trasferita alle ruote posteriore attraverso un impeccabile cambio automatico Zf a 8 velocità, con possibilità di selezione manuale-sequenziale tramite palette poste sotto il volante. Mulsanne sfiora i 300 orari di velocità e accelera da 0 a 100 in soli 5,3 secondi, roba da supersportiva, ma la Mulsanne fa tutto questo con grande aplomb, in silenzio e nel comfort più assoluto. Una combinazione perfetta, forse non a buon mercato (prezzo non inferiore a 300mila), ma assolutamente perfetta, e la perfezione non è mai a buon mercato.