Benvenuti al circo di Capossela

No, nel suo mondo è difficile entrare. Vinicio Capossela vive alla periferia di Toulouse Lautrec, in quel night dove tutto è esagerato, le donne hanno profili deformi, le luci sono nebbiose e i sentimenti sembrano smisurati perché enormi, difficili da contenere. Perciò in Solo show Alive lui è così e bisogna avere un passaporto per farsi ammettere alla sua corte variopinta come un circo. Questo è il regno del Gigante e il mago che lui canta talvolta persino stonato come può essere il suo mondo fuori dal tempo. Ci fosse Collodi, eccolo qui, è Capossela: fantasioso e malinconico come in Gymnastika che lui canta addirittura in un russo stravolto, emozionante. Perciò questo è un cd dal vivo che si ascolta a luci spente perché tutto viene lentamente, dolcemente, basta chiudere gli occhi e respirare la musica.