Benzina e gasolio, nuovi record al rialzo

Le quotazioni del greggio e la scadenza del bonus fiscale portano altri rincari nei distributori. Un litro di verde costa 1,459 euro, uno di diesel arriva a 1,438 euro: aumenti fino a 6 centesimi in una settimana

Roma - I prezzi dei carburanti volano su nuovi record con la benzina che tocca gli 1,459 euro al litro e il diesel che vola a 1,438 euro negli impianti dell’Agip e della Tamoil. Complice la fiammata delle quotazioni del greggio dei giorni scorsi e la scadenza del bonus fiscale, che da ieri ha portato a un rialzo di 2 centesimi al litro, i prezzi sulle colonnine dei distributori italiani - secondo le nuove rilevazioni di Quotidiano Energia - si sono così portati sui nuovi massimi. E hanno messo a segno, solo nell’ultima settimana, rincari fino a 4,6 centesimi al litro.

Conti in tasca Il caro-carburanti, dicono Adusbef e Federconsumatori, può trasformarsi nel 2008 in un salasso da circa 1.700 euro per gli automobilisti. "Per i consumatori si prospettano giorni nerissimi - dicono le associazioni - ci vogliono interventi a livello strutturale e fiscale con la reintroduzione dello sconto sulle accise. Un automobilista che consuma 1.200 litri annui, due pieni al mese, l’anno scorso spendeva 1.524 euro annui. Oggi ne spende circa 204 euro in più all’anno. Per il gasolio si spendevano 56 euro a pieno, oggi, 70 euro per ogni pieno. Annualmente si è passati da una spesa di 1.344 euro a una di 1.680, con un aumento di 336 euro".