Benzina, scatta il caro-Iva +19 euro annui per auto

L’aumento dell'Iva sui prezzi al consumo dei carburanti ha portato a
incrementi nei distrubutori di 1,4 centesimi per la
benzina, 1,3 per il diesel e 0,5 per il Gpl. <strong>Sul web la mappa per sapere dove il pieno costa meno
</strong>

Milano - L’aumento dell'aliquota Iva dal 20 al 21 per cento sui prezzi al consumo dei carburanti, ha avuto ripercussioni immediate alla pompa. Il Codacons denuncia che gli incrementi dei listini sono pari a 1,4 centesimi al litro per la benzina, 1,3 per il diesel e 0,5 centesimi per il Gpl.

La denuncia del Codacons "Gli aggiornamenti dei listini dei carburanti produrranno una maggiore spesa a carico dei cittadini, che a pieno regime sarà pari a unh incremento di 19 euro ad automobile su base annua", spiega il presidente dell’associazione, Carlo Rienzi. "Cifra che, ovviamente, va sommata al precedente aumento delle accise, pari a 60 euro ad autovettura, per un totale complessivo, su base annua, di un incremento di 79 euro a veicolo". Il Codacons ribadisce quindi la necessità di escludere dall’aumento dell’aliquota Iva quei beni che, come i carburanti, rischiano di determinare un effetto domino sui prezzi e scatenare una pericolosa spirale inflazionistica. Secondo le rilevazioni di Quotidiano energia, risultano in rialzo i prezzi praticati, in modo uniforme, negli impianti di tutti i brand e delle no-logo con punte massime della verde che arrivano a sfiorare gli 1,7 euro al litro in alcuni punti vendita del sud Italia. Per la Staffetta Quotidiana, le medie ponderate nazionali tra i diversi marchi si attestano a 1,641 euro al litro per la benzina e a 1,525 euro al litro per il gasolio.

Sul web la mappa dei prezzi Intanto è nato un sito in cui individuare il distributore con i prezzi più bassi. Basato sulle mappe di Google, Prezzi Benzina segnala, anche attraverso la geolocalizzazione tramite Gps, tutti i benzinai e li ordina a partire da quelli più convenienti. Gli utenti, inoltre, possono aggiornare i prezzi e i servizi offerti. Anche in mobilità: del sito esiste infatti anche l'applicazinoe per iPhone/iPad, Android, Ovi e Bada.