Benzina sempre più cara: 1,518 euro al litro

Nuovo record per benzina e gasolio
che solo ieri hanno superato per la prima volta la soglia di 1,5
euro al litro: rialzi per Agip, che ha portato i carburanti a 1,518 euro al litro, e Shell (1,506 euro)

Milano - Nuovo record per benzina e gasolio che solo ieri hanno superato per la prima volta la soglia di 1,5 euro al litro. Oggi, secondo le rilevazioni del Quotidiano Energia, Agip ha rivisto i prezzi consigliati ai gestori, portando quelli di verde e diesel a 1,518 euro al litro, con un rialzo di quasi due centesimi rispetto a ieri. Rialzi anche per Shell, che porta il gasolio a 1,506 euro.

Prezzi alle stelle Non si arresta la corsa dei carburanti che nel giro di 24 ore aggiungono altri due centesimi ad un prezzo che non smette di crescere a ritmi esponenziali, sospinto dal greggio, che continua a far segnare un record dopo l’altro. Rispetto ad una settimana fa, il prezzo di verde e gasolio è aumentato di 2,7 centesimi, mentre dall’inizio dell’anno i rialzi diventano particolarmente pesanti. Si tratta di un ritocco di quasi 31 centesimi al litro per il gasolio e di 14,4 centesimi per la benzina. E le ripercussioni sul pieno iniziano a farsi sentire. Se a gennaio per un auto di media cilindrata a gasolio si spendevano 60 euro, adesso ne servono quasi 76, ben 16 euro in più (+27%). Meno oneroso il conto per chi ha scelto l’auto a benzina: in questo caso l’aumento è ’limitatò a poco più di 7 euro.