Benzinai chiusi per tre giorni

I benzinai si preparano ad incrociare le braccia: il 6,7 e 8 giugno gli impianti in città resteranno chiusi e sarà difficile riuscire a fare il pieno anche lungo la rete autostradale. La Faib-Confesercenti di Milano, aderendo alle indicazioni della giunta nazionale dell'Associazione dei benzinai che si è riunita lunedì scorso, ha confermato la propria partecipazione allo sciopero della categoria fissati per tre giorni a giugno. Ed è confermata anche la giornata di mobilitazione per il 5 giugno (in via Agnello alle 10.30), che vedrà proprio a Milano la riunione delle strutture territoriali del nord della rete ordinaria ed autostradale, con al centro della discussione la piattaforma federale. Le tre giornate di chiusura degli impianti sono state confermate anche a seguito degli incontri avuti a Roma al Ministero dello Sviluppo economico, con il rappresentante del governo prof. Carpi e il relatore del provvedimento alla Camera, l’onorevole Lulli. A seguito di quegli incontri la Faib ha analizzato con interesse alcune modifiche che il Governo si è impegnato ad apportare (come l’abrogazione della norma sugli orari, che penalizza la distribuzione carburanti a favore della grande distribuzione) ma ha giudicato non sufficienti le novità annunciate rispetto alle radicate preoccupazioni presenti nella categoria ed al clima di pessimismo diffuso tra gli operatori.