Benzinai, sciopero ridotto di un giorno: niente rifornimenti il 6 e 7 giugno

Lo
hanno deciso i gestori dei distributori dopo un incontro con il presidente della
Commissione di garanzia per gli scioperi Martone

Roma - Ridotto a due giorni lo sciopero dei benzinai: l’astensione dl lavoro ci sarà il 6 e 7 giugno, mentre l’8 il servizio sarà regolare. Lo hanno deciso i gestori dei distributori dopo un incontro con il presidente della Commissione di garanzia per gli scioperi Martone. Il Garante, oltre a assicurarsi che fosse garantito il servizio minimo indispensabile, voleva invitare i gestori a limitare la durata del fermo per contenere il disagio degli utenti. Richiesta che èstata accolta.

"Preoccupati per le liberalizzazioni" Le organizzazioni, si legge, "hanno potuto, nella mattinata di oggi, esporre al presidente Martone, le loro più profonde e motivate preoccupazioni in ordine agli effetti devastanti che il provvedimento predisposto dal ministro Bersani e in discussione alla Camera, rischia di produrre sulla intera categoria, oltreché nei confronti del settore della distribuzione carburanti nel suo insieme e, conseguentemente, dei cittadini-consumatori che ne usufruiscono". Al termine dell’esposizione dei rappresentanti sindacali, conclude la nota, "Martone ha assicurato il proprio intervento finalizzato ad avviare un tentativo di mediazione, così come prevede il quadro normativo di riferimento, tra gestori e Governo, chiedendo di valutare, al tempo stesso, la possibilità di ridimensionare la durata delle agitazioni già proclamate per la prossima settimana".