Benzinaio ucciso Per il minorenne condanna a 8 anni

Il gup dei minori di Milano, Fabio Tucci, ha condannato a otto anni di reclusione Domenico E., il giovane che, quando ancora aveva 17 anni, il 25 novembre 2004, con l'amico Davide Ciancaleoni, durante una rapina, uccise il benzinaio di Lecco, Giuseppe Maver. La sentenza è stata emessa ieri nel corso del processo con rito abbreviato. Il giudice ha condannato il giovane accusandolo di «concorso anomalo» (articolo 116 cp) e di tentata rapina, assolvendolo invece dall'accusa di detenzione e porto d'arma. Il Gup ha in sostanza accolto la richiesta di condanna a otto anni e quattro mesi avanzata dal pm minorile Ciro Cascone. Domenico E., agì con l'amico Davide Ciancaleoni.