Ber Banca, scatta il fondo di solidarietà

Firmato l'accordo con i sindacati. La Fabi: «Abbiamo accelerato la trattativa per meglio tutelare i lavoratori»

Ber Banca trova l'accordo con i sindacati. A tutti e 33 i dipendenti dell'istituto di credito romagnolo, commissariato da un anno, e per i quali è già stata avviata la procedura di licenziamento sarà garantito l'accesso al Fondo emergenziale (che dà diritto per due anni a un'indennità di disoccupazione). Di questi 33 lavoratori, 28 accederanno al fondo dal 15 dicembre, gli altri invece ci andranno dopo qualche mese. Nel caso il Fondo non dovesse essere prorogato questi lavoratori riceveranno un assegno di sostegno al reddito equivalente a quello previsto dal fondo.
«Abbiamo fatto di tutto per chiudere la trattativa entro dicembre - sottolinea Davide Natale della Fabi - perché il 31 dicembre scade il decreto istitutivo del fondo e se non avessimo firmato entro quella data i lavoratori avrebbero rischiato di rimanere privi di ammortizzatori sociali». Guidata da Lando Maria Sileoni la Fabi è il sindacato numericamente più rappresentativi nella gran parte delle banche italiane.