Il bergamasco Bassanelli spopola a Riva dei Tessali

Annaluisa Conti

Certi club fanno da calamita irresistibile per chi, soprattutto nei periodi festivi con ponti prolungati, cerca percorsi dove sia possibile giocare anche in inverno a golf. Così è avvenuto che a Riva dei Tessali, dove erano programmate gare ogni giorno, si sono concentrati giocatori provenienti da 37 circoli italiani, i quali hanno potuto fare sport e godere di sole e temperatura mite. Da molto più a nord sono giunti anche i “bergamaschi” e fra questi si è particolarmente distinto Claudio Bassanelli, più volte salito sul podio.
Anche a Punta Ala l’afflusso di turisti per festeggiare un Capodanno anche golfistico è stato notevole e non è mancato chi ha fatto il pieno di successi come Renato Cruciani in prima categoria (due vittorie e un posto d’onore) e Andrea Serafin (due volte vittorioso “netto” in seconda). Al Pevero sono arrivati numerosi vip di varie nazioni per godersi un campo tecnicamente difficile affacciato su un panorama superbo, ma non potevano mancare alcuni fedelissimi di casa nostra come per esempio i coniugi Perisiol giunti dal comasco golf di Monticello. A fare però la parte del leone ci ha pensato Roberto Nasalli Rocca, invano insidiato in prima categoria da Joachim Mann.