Bergamo Ammazzò la moglie: finisce in galera dopo quattordici anni

I carabinieri hanno arrestato a Mozzo (Bergamo) Michele Tironi, un ex artigiano di 74 anni per aver ucciso, in concorso con il figlio Flavio, 44 anni, la moglie Gemma Lomboni. Il 28 giugno 1994 il corpo della donna, 55 anni, venne trovato nel garage di casa appeso a un cappio. L’autopsia accertò che, in realtà, la vittima, era stata prima strangolata e poi impiccata. Il marito e il figlio, sospettati di averne simulato il suicidio, erano stati assolti in primo grado per insufficienza di prove e condannati in appello. A 14 anni e mezzo dal delitto, dopo un iter processuale tortuoso, la Cassazione ha però confermato la condanna.