Bergamo «città d’acqua», fra scienza e cucina

Se il sole sarà buon complice domenica 22 si presenta l'occasione per una curiosa visita alla città di Bergamo. In collaborazione con l'Associazione Amici del Museo e dell'Orto Botanico, il Museo Civico di Scienze Naturali «E. Caffi» della città, museoscienzebergamo.it, 035-286020, organizza un'escursione dal tema: Bergamo, città d'acqua. L'uomo, il fiume, il governo delle risorse idriche. Un tour che vuole far conoscere, ai massimo 20 partecipanti, i percorsi delle rogge che scorrono sotto l'intera città bassa, tracciati lungo cui, in passato medievale, si formarono gli antichi borghi urbani.
La storia millenaria di convivenza col fiume e di gestione delle risorse idriche è decifrabile percorrendo a piedi la città: si parte alle 14.30 da Piazzale Oberdan per compiere un itinerario di 5 km circa che termina nella centralissima via Broseta. Il programma lascia il tempo per un pranzo e una cena nei buoni e numerosi ristoranti della bella città, sia quella moderna, compiuta tra il 1919 e il 1923, sia quella antica, chiusa nelle storiche mura venete. In città bassa, Il Cortile di Franz, 035-4373666, offre una cucina semplice, genuina e casalinga, ma con punte di raffinatezza (ottimi i flan di verdure). Più creativa e ad effetto la carta del ristorante «A Modo», 035-210295, lungo il viale che collega le due città, bassa e alta. Lo chef è anche collezionista d'opere d'arte contemporanea, ben esposte nel locale. La giornata può proseguire in Città Alta, dove alle 16.30 viene aperta al pubblico la Cannoniera di S. Michele, o a Palazzo Moroni alle 17.30, per un concerto in cortile. Dopo una bella cena allo storico Ristorante Da Mimmo, ristorantemimmo.com, o alla stellata Osteria di via Solata di Ezio Gritti, osteriaviasolata.it, si può chiudere con il concerto di Tonino Carotone e Arpioni al Lazzaretto, nell'ambito della settima edizione del Summer Sound Festival.