Bergamo, coca tagliata male 16 finiscono in ospedale

Sale a sedici il numero delle persone ricoverate negli ospedali di Bergamo per aver assunto cocaina. La partita di droga era tagliata con atropina, una sostanza che provoca allucinazioni, convulsioni e, nel peggiore dei casi, la morte

Bergamo - E' allarme cocaina anche in provincia di Bergamo. Sale a sedici il numero delle persone ricoverate per aver assunto dosi tagliate male di polvere bianca. Il ricovero - avvenuto negli ospedali di Bergamo e Seriate - non è dovuto ad abuso di droga, bensì al fatto che sarebbe stata tagliata con atropina, una sostanza che può provocare allucinazioni, convulsioni e, nei casi peggiori, la morte. Per tutti il quadro clinico è simile: hanno accusato allucinazioni alternate e stato di torpore.

Il medico che li ha soccorsi La dottoressa Paino, responsabile del pronto soccorso dell'ospedale Bolognini di Seriate, zona di cui sono originari i ricoverati, spiega che le persone ricoverate nei reparti di medicina, neurologia e unità coronarica "sono nove e di età compresa tra i 21 e i 47 anni, giunte in ospedale in evidente stato di allucinazione, un effetto tipico dell’atropina, sostanza trovata dai tossicologi dell’università di Pavia nella cocaina usata dalle persone intossicate".